Rooms Project: serata jazz per Acoustic Rocca Festival al chiostro benedettino

Anche questo giovedì Bastia si lascia accompagnare da splendide note e per questa sera ha scelto della buona musica jazz

Rooms Project: serata jazz per Acustic Rocca Festival al chiostro benedettino
Rooms Project: serata jazz per Acustic Rocca Festival al chiostro benedettino

Rooms Project: serata jazz per Acoustic Rocca Festival al chiostro benedettino

di Miriam D’Agostino (Sr Myriam)

Metti una sera d’estate, un cielo stellato, l’intimità di un millenario chiostro monastico benedettino, e buona musica, tanta buona musica acustica. Anche questo giovedì Bastia si lascia accompagnare da splendide note e per questa sera ha scelto della buona musica jazz.

Un quartetto giovane e promettente della nostra terra che con contrabbasso, sassofono, batteria e chitarra acustica ha proposto grandi successi della musica jazz e nuove proposte di pezzi inediti da loro composti.

L’Amministrazione comunale nella persona dell’Assessore alla cultura Claudia Lucia ha dato il benvenuto ai numerosi spettatori che questa sera si sono ritrovati nel monastero di Sant’Anna per ascoltare e applaudire gli Rooms Project, ricordando anche che quest’anno, vi è grande collaborazione con la Pro loco di Bastia, a favore delle Associazioni che sostengono i malati di  sclerosi multipla.

Lorenzo Bisogno (sassofono), Ruggero Fornari (chitarra), Pietro Cavallucci (contrabbasso) e Lorenzo Brilli (batteria), propongono al pubblico del festival una raffinata performance con un repertorio jazz moderno, nel quale sono inclusi brani inediti, ma anche rivisitazioni del lavoro di autori che hanno influenzato lo stile del gruppo: Thelonious Monk, Bill Evans, Steve Swallow, Sam Rivers, solo per citarne alcuni.

Al termine viene offerto oltre ad  un breve momento di convivialità la possibilità di acquistare il CD del gruppo che contiene alcuni dei brani suonati in questa sera.

Infine, in  collaborazione con la Pro Loco di Bastia il monastero dona anche la possibilità di acquistare i libri che hanno raccontato la storia di bastia, del Palio, delle sue opere d’arte, dei momenti difficili del terremoto del 1997, che la Prof. Edda Vetturini ha scritto e pubblicato, cosi da poter donare alla cittadinanza bastiola un archivio storico che porti il suo nome e che sia memoria viva delle nostre radici.

Rooms Project: serata jazz per Acoustic Rocca Festival

acustic4 (4)
acustic4 (2)
acustic4 (3)
acustic4 (1)

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*