Avvisatori luminosi allagamento sottopassi via Bulgaria e Umbriafiere

per bloccare il traffico di veicoli in caso di improvvise necessità

Avvisatori luminosi allagamento sottopassi via Bulgaria e Umbriafiere
Maltempo, violento nubifragio a Bastia e territorio assisano

Avvisatori luminosi allagamento sottopassi via Bulgaria e Umbriafiere

BASTIA UMBRA – Sono stati montati in questi giorni degli avvisatori luminosi, tipo semafori, che entreranno autonomamente in funzione nei sottovia stradali in caso di allagamento. Gli avvisatori sono stati installati nei due sottopassi sulla SS 75 Centrale Umbra, uno in via Bulgaria e l’altro sulla strada adiacente al centro fieristico Umbriafiere, che collega la zona industriale con il centro urbano, sulla principale direttrice d’accesso alla città.

Bastia Umbra, manutenzione straordinaria delle strade comunali
Catia Degli Esposti

La decisione di utilizzare i nuovi impianti è stata assunta dall’Amministrazione comunale al termine di un’approfondita indagine, durata alcuni mesi, per accertare le cause che provocano in caso di pioggia allagamenti piuttosto frequenti del sottovia di via Bulgaria. Questo sottopasso collega una parte della zona industriale con via Gramsci, il lungo viale a quattro corsie dall’incrocio con via Moncioveta fino a via Roma, all’altezza di Mezzomiglio che confluisce nella grande rotatoria con l’arredo del Palio dei Rioni.

Oltre ai tecnici del settore Lavori pubblici del Comune, hanno lavorato all’indagine la società Umbra Acque e il professor Renato Morbidelli, docente del dipartimento  di ingegneria civile e ambientale dell’Università di Perugia, specialista di idraulica e incaricato dal Comune in qualità di esperto.

Si è così accertato che le condotte di smaltimento delle acque bianche nella zona di via Bulgaria provenienti da via Gramsci compiono un percorso piuttosto tortuoso, in particolare problematico l’attraversamento sotto la superstrada che risale a circa trent’anni fa.

Sono questi i motivi che, in caso di pioggia intensa e di temporali, causano gli allagamenti in via Bulgaria, in particolare del sottovia. Volendo  risolvere il problema in modo strutturale e definitivo, sarebbe necessario costruire un sistema di scolmatura in grado di smaltire l’acqua piovana eccedente con la realizzazione di una nuova condotta lunga circa 1 km, il cui costo è stimato in un milione di euro.

“Il problema che avevamo di fronte – rileva la dottoressa Catia Degli Esposti – è apparso subito grave ed urgente, riguardando la sicurezza di una strada e di un sottovia, come quelli di via Bulgaria, molto utilizzati dagli automobilisti in entrambi i sensi di marcia. L’ipotesi della nuova condotta richiede tempi piuttosto lunghi, anche per reperire i finanziamenti necessari.

A questo punto volendo garantire da subito una condizione di sicurezza, abbiamo deciso l’installazione degli avvisatori luminosi, montati anche per il sottovia della Fiera, che a volte, ma molto più raramente, si allaga in caso di intense piogge. I lavori di montaggio, già iniziati, sono prossimi al completamento”.

Print Friendly, PDF & Email

1 Commento

  1. ma è uno scherzo? ma fatemi capire… cioè sono stati chiamati tecnici e igegneri magari pagati profumatamente per dire che l’acqua che arriva da monte dei sottopassi è superiore alla portata delle condotte che dovrebbero far defluire l’acqua dai sottopassi?!! ….e allora? se chiedevate a qualsiasi bastiolo (vero) probabilmente vi avrebbe dato la stessa risposta: “ce vorriono le pompe pè l’acqua più grosse e la forma pe lo scolo più gnerta”… e adesso che vari tecnici hanno relazionato….la conclusione alla promessa dell’amministrazione di risolvere il problema qual’è? mettiamo un semaforo che se qualcuno affoga c’era il rosso!!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*