Volley, Castello-Bastia, tie-break ancora avverso a la Gargotta

Una battaglia durata oltre due ore ha consegnato 2 punti al sestetto di casa di Città di Castello

Volley, Castello-Bastia, tie-break ancora avverso a la Gargotta

Volley, Castello-Bastia, tie-break ancora avverso a la Gargotta

BASTIA UMBRA – Una battaglia durata oltre due ore ha consegnato 2 punti al sestetto di casa di Città di Castello, con le atlete bastiole di coach Gian Paolo Sperandio costrette ad arrendersi al quinto set – come nella trasferta di Foligno – e che devono accontentarsi di un punticino. Vera mattatrice della serata Francesca Mancini con 22 punti, accompagnata dalla buone prestazioni delle ex, Lucrezia Ceccarelli e Giulia Ribelli, rispettivamente con 13 e 7 punti di personale. A La Gargotta non bastano i 15 punti di capitan Uccellani, con una Giada Buzzavi in gran spolvero (13) e la consueta doppia cifra di Giulia Patasce (11).
Non c’è storia nel primo set, con Città di Castello che fa gli onori di casa e lascia subito indietro le atlete ospiti (16-7); non riesce a reagire il sestetto di Sperandio e Dionigi, che parte male in un delicatissimo scontro diretto (21-8) e lascia passare avanti le padrone di casa (25-12).Ma arriva subita e puntuale la reazione de La Gargotta Bastia, che – in un parziale – equilibratissimo (14-16) riesce comunque a mettere lo zampino vincente con Bergamasco in regia e una scatenata Buzzavi che non perdona sotto rete (17-21); il risultato torna allora in perfetto equilibrio e, a goderne, è su tutti lo spettacolo (20-25).

Archiviato il timore reverenziale dei primi minuti, sale in cattedra il Bastia, trascinato da capitan Giulia Uccellani (11-16), che nella fase mediale del match trova un delicatissimo trend positivo (0-5) e riesce addirittura a passare avanti (15-25).

Remuntada che dura poco, però, per il tandem Sperandio-Dionigi, con Città di Castello che fa la voce grossa (16-11) e trova lo spunto giusto per trascinare l’incontro al tie-break, con il bottino che viene così spartito tra le due compagini in gara (25-19).

Quinto set ancora una volta fatale a Bastia, che deve lasciare i 2 punti alle avversarie padrone di casa in un tie-break teso ed entusiasmante come, d’altronde, tutto il resto di un’avvincente partita che vede prevalere, di un soffio, Città di Castello (15-13).

CITTÀ DI CASTELLO – LA GARGOTTA BASTIA VOLLEY = 3-2 (25-12; 20-25; 15-25; 25-19; 15-13)

CITTÀ DI CASTELLO: Anashkina, Mancini 22, Osakwe 4, Pecorari, Gobbi 7, Cesari (L), Fiorini 12, Ceccarelli 13, Ioni 2, Ribelli 7. N.e.:  Fabbri (L2), Giunti, Nardi.
LA GARGOTTA BASTIA VOLLEY: Lomurno, Codignoni 7, Rosi (L), Alessandretti 1, Buzzavi 13, Ercolanoni, Patasce 11, Bergamasco 5, Tabai 1, Uccellani 15, Grimaldi 1. All.: Gian Paolo Sperandio; ass.: Alberto Dionigi.
Città di Castello: (b.s. 18, v. 8, ricez. pos. 40%, prf. 32%, attacco 34%, muri 3, errori 16.)
Bastia: (b.s. 16, v. 5, ricez. pos. 42%, prf. 33%, attacco 30%, muri 9, errori 8.)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*