L’Inciucio, commedia teatrale unisce aggregazione e solidarietà

La regia di Daniela Brunelli porta sul palco un'opera comico-brillante per promuovere la solidarietà e il senso di comunità

L'Inciucio, commedia teatrale unisce aggregazione e solidarietà

L’Inciucio, commedia teatrale unisce aggregazione e solidarietà

Un’esplosione di divertimento, risate, socialità e solidarietà ha caratterizzato la rappresentazione teatrale de “L’INCIUCIO”, una commedia comico-brillante in dialetto bastiolo, andata in scena lo scorso 29 maggio all’Esperia. Lo spettacolo, scritto e diretto da Daniela Brunelli, ha coinvolto il gruppo teatrale amatoriale dell’I.C. Bastia 1 e ha avuto un importante scopo solidale.

Al termine della serata, il Sindaco Paola Lungarotti ha espresso i suoi complimenti a Daniela e a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione della pièce. L’iniziativa è stata promossa dall’Assessorato alle Politiche Scolastiche e Sociali con l’obiettivo di creare un senso di aggregazione all’interno della comunità e di sostenere il Centro Diurno Faccio Parte, curato dalla Comunità Papa Giovanni, che accoglie persone con gravi disabilità provenienti dall’Emilia Romagna.

Il Sindaco ha sottolineato l’importanza di queste attività che combinano l’arte teatrale con la solidarietà, evidenziando il ruolo poliedrico di Daniela Brunelli, che oltre a essere regista è anche Assessore alle Politiche Sociali e Scolastiche. Lungarotti ha sottolineato che le esperienze di vita e i rapporti con gli altri portano con sé preziose lezioni che possono essere applicate in diversi contesti. Da insegnante nel mondo della scuola dell’infanzia a presidente di un’associazione di rilievo nella comunità bastiola, Daniela Brunelli dimostra che l’apprendimento è un percorso che non ha mai fine.

Daniela Brunelli

Il senso di comunità e l’aggregazione sono elementi fondamentali per la città, che permettono un’interazione continua tra i vari ruoli e le diverse figure presenti. La comunità stessa spinge a superare le proprie limitazioni, ad accettare nuove sfide e a mettersi in gioco. L’esperienza teatrale è stata un’opportunità per molte persone che, nonostante trascorrano molte ore dietro la cattedra o in contatto con gli alunni, hanno avuto la possibilità di cimentarsi in un nuovo ruolo, quello di attore. Il successo raggiunto e l’alto obiettivo della raccolta solidale testimoniano l’impegno e l’entusiasmo di tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione dello spettacolo.

L’Assessore Daniela Brunelli, visibilmente commossa per il risultato ottenuto, ha ringraziato di cuore tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del progetto. Inoltre, ha annunciato che a causa della grande richiesta e della mancanza di biglietti disponibili per l’evento, una seconda serata de “L’INCIUCIO” verrà organizzata durante il periodo natalizio. In questo modo, un numero ancora maggiore di persone avrà l’opportunità di assistere a questa commedia in dialetto bastiolo che promuove i valori dell’aggregazione e della solidarietà.

La rappresentazione teatrale de “L’INCIUCIO” si conferma dunque non solo un momento di svago e divertimento per la comunità di Bastia Umbra, ma anche un’occasione per esprimere solidarietà e promuovere l’inclusione di persone con disabilità. Grazie all’arte e alla cultura locale, si rafforzano i legami tra i cittadini e si costruisce una comunità più unita e solidale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*