Aperta la 60esima edizione del Palio de San Michele a Bastia Umbra

Aperta la 60esima edizione del Palio de San Michele a Bastia Umbra

Con la Cerimonia d’Inaugurazione, la Benedizione degli Stendardi e dei Mantelli e il Corteo Storico dei Capitani di ieri sera, si è aperta ufficialmente la 60a edizione del Palio de San Michele. Ieri sera, mercoledì 21 settembre, il Rione Sant’Angelo ha inaugurato le sfilate 2022 con Ralove 6022.

Trama: Ralove 6022
TRAMA: RALOVE 6022 “È più facile raggiungere la felicità se trascorriamo la nostra esistenza in modalità ESSERE o AVERE? “RALOVE 6022” è una fiaba del futuro che si pone questa domanda. Come Hansel e Gretel i due fratelli protagonisti della nostra favola attraversano il “bosco” della loro esistenza affascinati da una casa di marzapane ( nel nostro caso si tratta di una preziosa valigia ) e durante il loro viaggio incontrano gli orchi, lo stregone cattivo, i folletti maligni e dispettosi, ma anche un cavaliere senza macchia e senza paura, un viandante coraggioso e una fata madrina al fianco dei quali lotterà per trovare la luce che li guiderà verso un futuro migliore.”

Sempre ieri sera è cominciata la Gara Gastronomica promossa dalla Pro Loco di Bastia Umbra che da quest’anno cambia veste. Km 0, prodotti di qualità, menù bio, vegetariani e in alcuni casi celiaci, spettacoli, animazione, musica dal vivo.

Sono queste le caratteristiche delle Taverne Rionali che ogni sera, dal 19 settembre, ospitano migliaia di visitatori al Palio de San Michele. Mangiar bene e divertirsi, aggregazione e coinvolgimento, ingredienti che rendono il Palio un evento al quale non si può rinunciare.

La sfida gastronomica tra i rioni quest’anno cambia veste come sottolineato a “Il Rionale” da Matteo Santonipresidente della Pro Loco:  “La consueta gara gastronomica da quest’anno si rinnova e d’intesa con l’Ente Palio cambia veste per venire meglio incontro alle esigenze dei quattro Rioni. Da quest’anno i giudici non saranno più i giurati delle sfilate ma altre figure professionali, individuate dalla Pro Loco stessa, competenti in materia enogastronomica che, in anonimato, si recheranno presso le taverne. L’intento sarà degustare e valutare i piatti tipici proposti dai menù di ogni Rione. In questo modo i giudici sceglieranno direttamente le pietanze proposte dalle cucine che siamo certi saranno eccellenti come sempre. La Pro Loco come ogni anno, premierà il Rione vincitore dopo la consueta classifica finale letta in piazza il 28 settembre”.

“Siamo tornati! E lo dico con grande emozione e non poca commozione. A dirlo è stata la Presidente dell’Ente Palio Federica Moretti. Siamo tornati anche se in questi due anni abbiamo comunque cercato di rendere vivo lo spirito del Palio. Un Palio che sarà più emozionante del solito poiché con esso  riparte anche tutto il motore emozionale che ci ha fatto innamorare di questa festa. Ricordiamo che il Palio è fondato sul volontariato ed ha enorme necessità di emozioni perché è proprio da queste che nasce il nostro lavoro. Quest’anno abbiamo anche 4 nuovi capitani che ringrazio anticipatamente per tutto quello che stanno facendo. Grazie all’aiuto dei rionali abbiamo anche creato una vera e propria commissione del 60° che ha ideato e sviluppato una serie di eventi”.

Giovedì la sfilata del Rione Moncioveta “Le nuvole dentro”, venerdì sfilerà il Rione Portella con “Sognando il cielo” e sabato sarà la volta della sfilata del Rione San Rocco con “Quantestorie”.

La giuria tecnica 2022 è composta da personalità di riconosciuta fama nazionale nel mondo dello spettacolo: Gianfranco Anzini (regista, autore televisivo – Presidente di Giuria) , Silvia Tagliaferri (costumista), Paolo Monachesi (light designer), Ketty Roselli (attrice, cantante, conduttrice), Pio Stellaccio (attore) e Laura Soprani (scenografa, scultrice, artista, arredatrice, design).



1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*