Esplosione nella notte, assaltato bancomat – postamat delle Poste a Bastia Umbra [Foto e video]

 
Chiama o scrivi in redazione


foto video servizio di Morena Zingales
Esplosione nella notte, assaltato bancomat/postamat delle Poste a Bastia Umbra
– Esplosione nella notte, assaltato postamat (equivalente del bancomat) delle Poste a Bastia Umbra. Ore 3 e 42 Bastia Umbra è scossa da un forte boato. Questa volta, l’assalto del crimine ha interessato il bancomat (postamat) delle Poste della città, in via Torgianese. Da quanto si apprende, sembra che l’esplosione, come sempre avviene, sia stata provocata utilizzando il più semplice degli alchini, l’idrocarburo, l’acetilene.

L’assalto, dal punto di vista criminale, è perfettamente riuscito. La cassaforte, posizionata proprio sul piccolo terrazzo di ingresso dell’ufficio, è andata distrutta totalmente. I pezzi sono finiti in mezzo al piazzale ad una distanza di circa dieci metri. L’esplosione ha interessato anche il solaio, che è però realizzato in cartongesso. Il bottino in corso di quantificazione, si parla dai 30.000 ai 40.000 euro.

LEGGI ANCHE: Esplosione nella notte, fanno saltare cassa continua del Penny Market di Bastiola FOTO E VIDEO

Sul posto, dieci minuti dopo l’esplosione, i Carabinieri di Assisi con il nucleo radiomobile, poi l’Operativo, i militari dell’Arma di Bastia Umbra e il reparto artificieri fatto arrivare dal maggiore comandante della compagnia di Assisi, Marco Vetrulli, dal comando provinciale di Perugia. Sono arrivati anche i vigili del fuoco per la verifica della struttura. I pezzi della cassaforte, come si vede nelle foto, sono arrivati a circa dieci metri dal luogo dell’esplosione. L’ufficio postale, a seguito dei danni strutturali potenzialmente riportati, non aprirà. L’esplosione, come si vede, ha provocato danni anche all’interno della struttura.

L’altro sportello automatico, sempre osservando le immagini realizzate dalla collega Morena Zingales, è rimasto intatto e, apparentemente, funzionante.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Esplosione nella notte, assaltato postamat a Bastia Umbra

IL PRECEDENTE A BASTIA UMBRA: L’ASSALTO AL PENNY MARKET NEL 2017

Un botto pauroso ha svegliato mezza città nel cuore della notte. Ignoti, molto probabilmente tre persone, hanno fatto esplodere forse con gpl la cassa continua del Supermercato Penny Market di Bastiola di Bastia Umbra. E’ accaduto poco prima delle 2 del mattino di oggi. Hanno preso i soldi e sono scappati via.

Sul posto due pattuglie dei carabinieri della compagnia comando di Assisi, al seguito del Maggiore Marco Vetrulli, il radiomobile e il nucleo operativo, in supporto anche una pattuglia della Polizia, due della European Security, istituto di vigilanza di Perugia, e una della Polizia stradale.

Guarda servizio videosu Umbria Journal TV

Una esplosione pazzesca che ha fatto saltare una parte del coperchio della cassa raggiungendo metà piazzale, a circa 50 metri di distanza. Un altro pezzo di lamiera è finito ancora più lontano quasi nella strada principale, il Viale del Popolo o statale 147 Assisana. Danni all’esterno del Penny, alcune lamiere si sono staccate. Distrutta anche una piccola parte all’interno del supermercato. Vetri e residui di lamiere un po’ ovunque. A terra anche banconote da 20 euro un po’ bruciate.

Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che i malviventi siano entrati prima dentro il supermercato attendendo l’esplosione dall’interno, dopo sarebbero usciti fuori arraffando velocemente il denaro e poi scappati via con un’auto. Il bottino è in fase di quantificazione, ancora non si conosce la cifra esatta che è stata asportata.

Tantissime persone hanno sentito il botto, anche da Borgo I Maggio e addirittura dal centro di Bastia Umbra. Tutti sono balzati dal letto, perché è stato spaventoso.

«Una botta che ha fatto tremare i vetri di casa, sono uscita, mi sono affacciata – ha raccontato una persona che abita di fronte -. Non l’ho sentito solo io, ma anche mia sorella».

«La botta è stata grossa, subito dopo l’esplosione ho sentito l’allarme – ha detto un’altra persona – sul momento presa dal sonno non avevo capito, ma poi al volo mi sono affacciata fuori e ho capito che avevano fatto saltare la cassa continua del Penny»

I carabinieri sono stati chiamati proprio dai residenti: «Abbiamo capito subito che si trattata del Penny Market – hanno detto – e abbiamo chiamato carabinieri. Li ho visti fuggire con una Fiat Multipla, era parcheggiata lì a fianco.

«L’auto – hanno raccontato – era parcheggiata lateralmente al Maurys». Ad indagare i carabinieri della compagnia comando di Assisi, con il nucleo operativo. E’ caccia ai malviventi e si cerca la Multipla. Nelle ricerche è impegnata pure la Polstrada. Tutta l’area è stata circoscritta.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*