Picchiata e stuprata, pubblica foto su Facebook, iniziato il processo

 
Chiama o scrivi in redazione


Picchiata e stuprata, pubblica foto su Facebook, iniziato il processo
Carabinieri in tribunale

Picchiata e stuprata, pubblica foto su Facebook, iniziato il processo

La 23enne di Bastia Umbra, picchiata dall’ex, ha testimoniato ricostruendo tutti gli episodi di violenza subiti davanti ai giudici. Otto gli episodi di presunte violenze sessuali e botte, avvenuti prima della denuncia del dicembre 2019.

Dopo l’ennesima violenza subita la giovane trovò il coraggio di denunciare di essere stata picchiata e violentata dal fidanzato, un 30enne di Bastia Umbra, e postò le foto choc sul suo profilo facebook, commentando: ”Così mi ha ridotto divertendosi”.

Ieri mattina è iniziato il processo all’uomo attualmente agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico. Il giovane, elettricista, ex pugile, difeso dall’avvocato Luca Brufani, è sotto accusa per lesioni, atti persecutori, maltrattamenti, violenza sessuale, sequestro di persona e stalking. Era già stato condannato per lesioni gravissime ai danni di un 28enne picchiato a sangue, a cui ha anche staccato di di colpirlo con una bottiglia. Sempre ieri sono stati sentiti anche padre e madre di lei e responsabili del punto violenza di Bastia Umbra.

Il 30enne era già stato catalogato come “socialmente pericoloso” tre anni fa e affetto da un grave disturbo border line della personalità”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*