Procuratore Sottani avoca a sé indagine morte Samuele De Paoli 🔴 [Video intervista]

Procuratore Sottani avoca a sé indagine morte Samuele De Paoli

Procuratore Sottani avoca a sé indagine morte Samuele De Paoli

Procuratore Sottani  – La Procura generale di Perugia ha avocato l’indagine condotta dai pm del capoluogo umbro sulla morte di un ventiduenne di Bastia Umbra, il 27 aprile 2021, in relazione alla quale i pm hanno chiesto l’archiviazione dell’accusa di omicidio preterintenzionale contestato all’unico indagato. Archiviazione per la quale la stessa procura generale ha disposto ora la revoca.

La mamma di Samuele De Paoli, urla la sua rabbia sui social, la nostra intervista
Sonia, la mamma di Samuele De Paoli

La decisione emerge dal provvedimento con il quale il gip ha a sua volta revocato la fissazione dell’udienza nella quale doveva essere esaminata l’opposizione alla richiesta di archiviazione presentata dai legali del ventiduenne, rappresentati dall’avvocato Walter Biscotti.

“A nome della famiglia – ha commentato il legale con l’Agenzia nazionale di stampa associata – esprimo la piena soddisfazione e ringrazio la procura generale per l’attenzione prestata al caso”. Il gip ha quindi disposto la trasmissione del fascicolo processuale al procuratore generale presso la Corte d’appello di Perugia.

“Per la difesa della trans il quadro non cambia. Abbiamo motivo di ritenere che dopo che la Procura generale avrà consultato gli atti non potrà che pervenire alle medesime conclusioni cui sono giunti il Procuratore Cantone e l’Aggiunto Petrazzini: la mia assistita si è solo difesa e non voleva uccidere De Paoli in alcun modo”. Lo dice l’avvocato Francesco Gatti.

“L’ho saputo tre ore fa e non so che dire”. L’ho ha detto Sonia Sorbelli, la mamma di Samuele interpellata da Umbria Journal. “La nostra è una storia strana. Sì è una cosa positiva che il procuratore generale Sottani ha avocato a sé l’indagine, ma Samu non c’è più. Avrà visto che è tutto confuso, speriamo che qualcuno ci ascolterà”.

1 Commento

  1. Il procuratore generale presso la Corte d’Appello di Perugia, Egr. dott. S. Sottani, al quale è stata conferita tale carica a partire dalla data 12 Maggio 2021, ha assunto l’atto di avocare l’indagine della morte di Samuele de Paoli; dopo un anno e mezzo dal tragico evento ed una successiva chiusura delle indagini da parte del dott. R. Cantone in qualità di procuratore della Repubblica di Perugia e del dott. G. Petrazzini, a causa della nota insistenza da parte della difesa della parte chiamata in causa, legata alla dichiarazione circa una presunta e poco convincente innocenza dell’indagato transessuale,
    La Procura generale della corte di Appello ha riaperto l’inchiesta chiedendo la consegna degli atti delle indagini considerati dagli Addetti alla difesa della vittima, non completi, al fine di rivalutare la sentenza e mettere in luce le contraddizioni degli atti di indagine.
    Grazie per l’attenzione.
    Buon lavoro.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*