Ballottaggio, la coalizione per Catia Degli Esposti: «Libertà di voto ai nostri elettori»

Scuola XXV Aprile, alla gara per gli arredi partecipa solo un’azienda della Brianza

Ballottaggio, la coalizione per Catia Degli Esposti: «Libertà di voto ai nostri elettori»

Alla luce dei confronti avuti negli ultimi giorni, la coalizione per Catia Degli Esposti sindaco (formata da Lega, Degli Esposti Sindaco e Insieme per Bastia) ritiene che non esistano le condizioni per appoggiare alcuno dei due candidati che il 9 giugno si contenderanno al ballottaggio la carica di sindaco di Bastia Umbra.

Pertanto, l’unica indicazione che Catia Degli Esposti ed i rappresentanti delle tre liste della coalizione possono dare ai propri elettori (oltre 3.211 i voti raccolti al primo turno) in vista del ballottaggio è quella di votare liberamente, come riterranno opportuno, secondo la propria sensibilità di cittadini di Bastia Umbra.

La scelta di non appoggiare nessuno dei due candidati al ballottaggio è l’unica coerente con quella fatta nel momento in cui è stato deciso di sostenere Catia Degli Esposti come sindaco per una vera svolta nell’amministrazione di Bastia Umbra. Una scelta, quella di un reale cambiamento, che è stata premiata da tanti elettori, al punto da non arrivare al ballottaggio per soli 52 voti, nonostante la competizione con coalizioni molto più numerose e candidati che da mesi avevano avviato la propria campagna elettorale. Ma è anche l’unica scelta possibile alla luce di quanto avvenuto dopo il voto del primo turno.

Per le ragioni spiegate in campagna elettorale, la coalizione di Catia Degli Esposti ritiene entrambi i candidati al ballottaggio sostenuti da coalizioni non in grado di imprimere quella svolta all’amministrazione, nei programmi e nel metodo, di cui Bastia Umbra necessita.

Nonostante questo, dopo il risultato del primo turno, la coalizionetutta, attraverso i propri rappresentanti, è rimasta disponibile al confronto per poter fornire il proprio apporto in termini di persone e di proposte. In particolare, siamo stati disponibili al dialogo con la coalizione che sostiene Paola Lungarotti, per tentare di restituire al centrodestra quella spinta riformista che nel corso dell’ultima amministrazione ad un certo punto è stata interrotta. Una disponibilità piena, sia da parte del primo partito della coalizione, la Lega, sia da parte delle due liste civiche, che hanno sempre agito in modo concorde e compatto. Anche mettendo da parte l’eventuale incompatibilità con alcuni rappresentanti della coalizione Lungarotti.

In cambio della disponibilità a dare il nostro contributo abbiamo ricevuto solo un inaccettabile veto nei confronti della nostra candidata Catia Degli Esposti.

Un veto che riteniamo ingiusto – sul piano umano, amministrativo e politico – nei confronti di una persona che si è sempre impegnata nell’esclusivo interesse della comunità bastiola, con coraggio e coerenza.

Un veto ingiusto per i candidati e per tutte le persone che in queste settimane hanno lavorato nelle tre liste della coalizione, scegliendo Catia Degli Esposti come rappresentante di questo ambizioso progettounitario per un reale cambiamento. Proposte – o sarebbe meglio dire diktat – da parte della coalizione Lungarotti, che ledono la dignità, l’autorevolezza e forse anche quel legame che con le nostre liste civiche e la Lega, tutti insieme, abbiamo creato con i nostri cittadini.

Perché soprattutto è stato posto un veto e condizioni che riteniamo ingiuste, e inaccettabile, nei confronti dei 3.211 elettori bastioli che hanno dato fiducia a Catia Degli Esposti.

La coalizione per Catia Degli Esposti respinge, perché non veritiere, le ricostruzioni tese a disegnare la coalizione stessa divisa tra le due liste civiche e la Lega sulla scelta dei candidati da appoggiare al ballottaggio. I confronti, fatti dalla coalizione in modo unitario, sono noti a tutti, così come gli esiti. Restano poi i comportamenti personali tenuti dai due candidati sindaco al ballottaggio e da rappresentanti delle loro coalizioni, gli insulti rivolti a Catia Degli Esposti e l’educazione nel salutare o meno avversari politici. Episodi da cui poi scaturiscono conseguenti comportamenti, come nel“famoso applauso al bar”di martedì sera.

La nostra coalizione ha scelto la coerenza, lasciando libertà di voto ai propri elettori. Ognuno, poi, si assumerà le proprie responsabilità per le conseguenze delle scelte fatte negli ultimi giorni e negli ultimi mesi, a pochi mesi dal voto anticipato per le regionali.

Quanto la nostra coalizione è riuscita a fare in così poco tempo rappresenta un’esperienza importante, da preservare attraverso la dignità e la coerenza, così da poterla utilizzare come partenza per costruire qualcosa di ancora più grande e ambizioso, nel breve e nel lungo termine.

A chi domenica sera risulterà il vincitore del ballottaggio e sarà chiamato a guidare la città di Bastia Umbra, la coalizione di Catia Degli Esposti augura di avere la forza e la capacità di amministrare la nostra città con coraggio, determinazione, lungimiranza e trasparenza. Noi, dai banchi dell’opposizione così come tra la società civile, non faremo mancare il nostro contributo quando ci sarà da lavorare per il bene della nostra Bastia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
42 ⁄ 21 =