Ballottaggio, messaggio di Lucio Raspa al primo partito di Bastia

Lucio Raspa, cambiare tutto per non cambiare niente

Ballottaggio, messaggio di Lucio Raspa al primo partito di Bastia

Carissime e carissimi, mi preme inviare un  messaggio al primo partito della città nelle elezioni comunali del 26 maggio, quel 30% che al primo turno si è astenuto dal voto disertando le urne.

Capisco perfettamente che la delusione delle vicende politiche Regionali e Nazionali possano scoraggiare dall’andare ad esercitare un proprio diritto e in qualche modo dare un segnale a chi di dovere che si è stufi di certi sistemi e di una conduzione politica discutibilissima.

Ma qui, nel nostro territorio, nella nostra comunità, stiamo dimostrando come coalizione civico-progressista di mettere in campo un radicale rinnovamento e di presentare una classe dirigente totalmente nuova che cresce giorno dopo giorno.

Siamo riusciti non solo a coinvolgere diverse sensibilità della società civile, ma una quantità di giovani che, se ben stimolati e chiamati ad assumersi responsabilità e non solo ad essere strumentalizzati per il consenso, sono pronti ad avvicinarsi alla politica con nuova linfa, nuove idee e visioni per il futuro, genuine e non fossilizzate nelle vecchie logiche.

Noi questo lo abbiamo fatto.

Abbiamo un Consiglio comunale giovane, di alto livello culturale, con molti che dispongono di un percorso scolastico di altissimo pregio, competente e preparato, abbiamo una forte presenza femminile, anzi la maggior rappresentanza femminile che siederà nei banchi del Consiglio se saremo chiamati a governare.

Questo è il frutto di un grande lavoro di rinnovamento iniziato in tempi non sospetti, soprattutto da quel PD locale che agli avversari politici tanto piace accostare a vicende e questioni che non lo riguardano, che non ci riguardano. La volontà di rinnovarsi a livello locale, che non nasce dopo le note vicende, ma molto prima, è la risposta palese e tangibile che ‘’non tutti siamo uguali’’ e che non si può fare di tutta l’erba un fascio.

Siamo persone che a Bastia sono nate o vivono e lavorano e che hanno a cuore solo il bene della città. Quindi, malgrado tutte le delusioni che possano esistere a vari livelli, seminati negli ultimi anni da cattive leadership, io Lucio Raspa mi appello a tutti voi, perché credo che sia una questione di grande responsabilità cercare di dare una chance a questi giovani che si sono messi in gioco e vogliono dare un grande contributo per la loro città e per il loro territorio, dimostrando che una strada diversa esiste e può anche partire dal basso, per tornare ad affermare valori disattesi dalle cariche più alte. Le occasioni per rifondare, per tracciare un nuovo percorso si presentano alla porta di ciascuno e di tutti voi. Se le lasciamo fuori dalla porta o gliela sbattiamo in faccia, potrebbero non ripresentarsi più!

Non lasciate che tutto ciò cada nel nulla per delusioni più alte. Domenica date una possibilità al rinnovamento a Bastia di una classe dirigente e ai tanto ‘’bistrattati’’ giovani.

ANDATE A VOTARE e votate per me, per Lucio Raspa e vedrete che questo progetto darà i suoi frutti e mostrerà un volto nuovo della politica e una città diversa nell’aspetto e nel governo rispetto a quanto visto in questi ultimi 10 anni!!!

da Lucio Raspa candidato sindaco della coalizione civico-progressista.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
25 − 17 =