Iniziative e manifestazioni di solidarietà a Bastia Umbra per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto

Il protagonista del gesto solidale è il Rione Portella, facente capo all’Ente Palio San Michele

 
Chiama o scrivi in redazione


Iniziative e manifestazioni di solidarietà a Bastia Umbra per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto

Iniziative e manifestazioni di solidarietà a Bastia Umbra per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto. Si moltiplicano le iniziative di solidarietà nel territorio comunale di Bastia Umbra a favore delle popolazioni colpite nel Centro Italia. Nei giorni scorsi è pervenuta all’Amministrazione Comunale la donazione frutto di un’iniziativa di solidarietà destinata alle popolazioni colpite dalle scosse sismiche iniziate lo scorso mese di agosto. Il protagonista del  gesto solidale è il Rione Portella, facente capo all’Ente Palio San Michele. Il Capitano e i dirigenti del Rione hanno versato nel conto bancario, attivato dal Comune di Bastia all’indomani del sisma di agosto, il ricavato della  cena di solidarietà realizzata nel piazzale carri del Rione il 3 settembre scorso, durante l’edizione 2016 del Palio San Michele. La somma raccolta è pari a 1500 euro, versata dagli organizzatori sul Conto corrente bancario indicato dal Comune. Il denaro finora confluito su questo fondo “pro popolazioni colpite dal  sisma agosto 2016”, ammonta a circa 8.500,00 euro, costituito da donazioni effettuate da associazioni e cittadini di Bastia Umbra.

Intanto, con il patrocinio del Comune, gli operatori commerciali e artigianali di via Dell’Isola Romana hanno promosso per il 13 novembre una domenica all’insegna di arte cultura, eno-gastronomia e solidarietà insieme alle popolazioni umbre colpite dal sisma. Per l’occasione i ristoranti proporranno un menù con piatti a base di prodotti tipici delle zone di Norcia, Cascia e Preci.

Il Sindaco e la Giunta comunale ringraziano il Rione Portella per il gesto di solidarietà compiuto nei riguardi delle popolazioni colpite dal terremoto, e auspicano che si attivino in sede locale ulteriori  occasioni per replicare questa lodevole iniziativa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*