Poesie Giampaolo Bellucci presentate nella Sala delle Monache Benedettine

Poesie Giampaolo Bellucci presentate nella Sala delle Monache Benedettine
Poesie Giampaolo Bellucci presentate nella Sala delle Monache Benedettine

Poesie Giampaolo Bellucci presentate nella Sala delle Monache Benedettine.

BASTIA UMBRA – E’ stata presentata l’antologia poetica Cantando poesie di Giampaolo Bellucci. L’evento si è svolto sabato 24 ottobre nella Sala delle Monache Benedettine, in via Garibaldi a Bastia Umbra.

L’opera nasce dalla volontà dell’autore di raccogliere le poesie più significative delle sue sillogi già edite e di dedicare tale crestomazia all’amico Silvio Lorenzini, venuto a mancare il 7 ottobre 2014 all’età di cinquantaquattro anni. Silvio è stato costretto a vivere su una sedia a rotelle per quarantotto anni a causa della distrofia muscolare. Il desiderio è quello di ricordarlo attraverso le varie liriche per il suo amore e il suo attaccamento alla vita, e per la sua grande dignità nell’affrontare ogni cosa, inclusa la malattia.

In allegato con l’antologia poetica un DVD in cui a recitare una poesia dedicata a Silvio è Athina Cenci, due volte David di Donatello per la “migliore attrice non protagonista”, nei film Speriamo che sia femmina e Compagni di scuola. Una parte dei proventi derivanti dalla vendita di questo volume saranno devoluti all’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare (UILDM). Dunque un esempio, un insegnamento per tutti.

CANTANDO POESIE
GIAMPAOLO BELLUCCI

Nasce il 24 giugno del 1968 a Foligno e vive a Bastia Umbra da sempre. Inizia a scrivere da giovanissimo e presto si appassiona alla poesia in special modo a quella dei cosiddetti poeti maledetti Arthur Rimbaud, Paul Verlaine, Charles Baudelaire. È affascinato anche da scrittori come Franz Kafka, Hermann Hesse e Marcel Proust. Oltre alla scrittura ama anche la musica, soprattutto quella Rock a cui si avvicina sin da giovane età. Le due passioni lo portano col tempo a decidere di fondere i suoi versi alle sue note. Nel 2005 viene ammesso e frequenta per un periodo il Centro Europeo di Toscolano (CET), l’Accademia di Musica e Cultura fondata e diretta da Mogol. Nel 2009, spinto da una amica, pubblica la sua prima silloge di poesie Il treno dei pensieri. Nel 2010 edita Il buio e la luce, un libro autobiografico. La critica viene colpita più che dal romanzo dalle poesie, così nel 2011 dà alle stampe Un grappolo di rose appese al sole, prefato dal professor Manlio Sgalambro e nel 2012 L’ultimo appuntamento, un thriller psicologico.
Nel 2013 dà alle stampe Le mie parole, a cui farà seguito il romanzo La storia di Marco. Nel 2015 l’autore ha realizzato un’antologia della sua produzione poetica con Cantando poesie. La raccolta contiene anche componimenti inediti.

Poesie Giampaolo Bellucci

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*