Abbandona i rifiuti vicino alla campana del vetro, sanzionato

 
Chiama o scrivi in redazione


Abbandona i rifiuti vicino alla campana del vetro sanzionato

Abbandona i rifiuti vicino alla campana del vetro, sanzionato

C’è voluto del tempo e tanta pazienza, ma alla fine l’impegno e la perseveranza hanno portato all’individuazione del responsabile.  Una campana del vetro in Viale Umbria era da tempo luogo di continui abbandoni e quasi giornalmente, da parecchio tempo, alcuni cittadini segnalavano la cosa. Oltre che a provvedere a pulire prima possibile rimuovendo i rifiuti abbandonati in sacchi, l’Assessorato all’Ambiente ha disposto l’istallazione di una prima fototrappola e successivamente anche di una seconda per superare le difficoltà dei dispositivi ad individuare ed identificare persone che confidavano forse di essere tutelati dalla scarsa visibilità nelle ore notturne. Constatata l’impossibilità di identificare i responsabili degli abbandoni dalle foto e dai filmati, non ci siamo arresi e continuando a pulire giornalmente abbiamo disposto degli appostamenti di notte che hanno dato un primo risultato.

Un cittadino residente in una traversa di Viale Umbria ieri notte intorno alla mezzanotte è stato fermato, identificato e sanzionato, mentre abbandonava tranquillamente il solito sacchetto di rifiuti indifferenziati.

“Non riesco proprio a capire questi comportamenti – dichiara l’Assessore all’Ambiente Fratellini – visto che il trasgressore, avrebbe potuto tranquillamente conferire i suoi rifiuti presso l’isola ecologica automatica di Piazza del Mercato attiva 24 ore su 24. Certo avrebbe dovuto fare un po di strada in più a piedi, ma avrebbe fatto il suo dovere come fanno quasi tutti i cittadini di Bastia. Di sicuro, cercheremo sempre di colpire i comportamenti scorretti anche se questo richiederà tempo. Ricordo che Bastia è stato il primo comune umbro a dotarsi di fototrappole contro l’abbandono dei rifiuti parecchi anni fa. Oggi molte Amministrazioni ci hanno seguito e probabilmente, gli sporcaccioni seriali hanno anche trovato vari sistemi per eludere o ingannare la tecnologia, ma questi signori devono sapere che cercheremo in tutti i modi di individuarli, anche tornando ai vecchi sistemi come in questo caso”

6 Commenti

  1. Ben fatto, ora le fototrappole e gli appostamenti spero che servano per individuare chi fa la medesima cosa presso la campana del vetro di via San Rocco posta vicino all ingresso del prefabbricato ex chiesa oggetto continuo di abbandono rifiuti

  2. Purtroppo ci sono tante persone che hanno perso il senso civico , dal rispetto del bene pubblico , al vandalismo , all’abbandono dei rifiuti , per non parlare dei ragazzi con i motorini smarmittati che hanno preso alcune vie come delle piste da gara . Anche questo è mancanza del senso civico , ma ormai anche a scuola non si insegna più educazione civica , ci sono altre cose da insegnare.
    Ben vengano queste azioni mirate a reprimere tali comportamenti, anzi incentivate questi sistemi.

  3. Egregio “picchio20” da tempo ho fatto presente all’autorità comunali la mancanza di senso civico di “alcuni bastioli” Moto e motorini smarmittati lungo via Roma, moto nelle ore notturne lanciate a tutta velocità tanto chi controlla? Per non parlare di coloro che gettano gratta e vinci veline e contenitori delle sigarette vuoti in terra, bottigli vuote sui muretti di recinzione, tratti di senzi unici non rispettati.Ho ricordato alle autorità che per l’acquisto di un “fonometro” per il rilievo emissioni sonore dei mezzi stradali non occorre un mutuo,infrazzione richiamata anche dal codice della strada.
    Purtroppo nulla si è fatto ! Le moto e i motorini viaggiano per via Roma come in motodromo, in via Galvani non viene rispettato il tratto a senzo unico, in terra veline e gratta e vinci in abbondanza, bottiglie di birra abbandonate sui muretti a volte anche in terra.
    Lasciate ogni speranza cittadini civili di Bastia umbra!!!!!!

    • Mencarelli ha perfettamente ragione,nessun tipo di controllo,altrimentinon si spiega la circolazione di moto e motorini che fanno un rumore assordante e le moto, come in Via Repubblica,portecipano al “chilometro lanciato”, nessuno vince niente, caso mai si perde la vita. Ma chi controlla?

  4. Purtroppo è vero,gli adulti in molti casi hanno comportamenti peggiori dei giovani.In via Sicilia infatti dei signori depositano in uno spazio di verde pubblico sterpaglie,rami,ed erbacce del loro giardino!

  5. Purtroppo l’abbandono dei rifiuti è una cattiva abitudine abbastanza diffusa,che interessa diverse zone di Bastia.Anche in Via Sicilia,dove passo la mattina per andare al percorso verde hanno depositato in uno spazio di verde pubblico erbacce,rami e sterpaglie.Poi cosa vogliamo pretendere dai giovani se gli adulti hanno questi comportamenti?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*