Operazione 00 secco, licenza di riciclo, svolta online con comune di Bastia

 
Chiama o scrivi in redazione


Operazione 00 secco, licenza di riciclo, svolta online con comune di Bastia

Grande successo per la giornata conclusiva di premiazione del progetto didattico di sensibilizzazione al riciclo e alla raccolta differenziata promosso, per l’anno scolastico 2019/2020 da GESENU e Comune di Bastia Umbra, “OPERAZIONE 00SECCO: Licenza di riciclo”, svoltasi online.

Le scuole che avevano aderito al progetto, nonostante il difficile ed inaspettato momento dettato dall’emergenza COVID-19 non hanno, infatti, interrotto i lavori iniziati intorno al progetto ambientale e per dare merito e seguito a questo impegno encomiabile e all’entusiasmo dimostrato dagli alunni, il Comune di Bastia Umbra e GESENU hanno deciso di organizzare una giornata di premiazione online e celebrare così, tutti insieme, lo straordinario lavoro svolto da alunni ed insegnanti.

Questa nuova modalità di premiazione vuole testimoniare del fatto che GESENU si è mossa fin da subito per trovare soluzioni alternative, che potessero adattarsi a questa fase difficile della nostra quotidianità e per portare a conclusione un progetto, quello didattico, da sempre al centro della programmazione e della mission aziendale.

Il progetto “OPERAZIONE 00SECCO: Licenza di Riciclo!” ha previsto nelle scuole un’attività di miglioramento della raccolta differenziata attraverso il controllo ed il monitoraggio del rifiuto secco residuo, per accrescere la conoscenza di questa particolare frazione merceologica, al fine di ottimizzare la qualità del riciclo non solo a scuola, ma anche a casa, giacché come ben sappiamo gli alunni sono un importante veicolo per la trasmissione dei messaggi alle famiglie.

Al fine di rendere più accattivante e interessante l’esperienza, il progetto si è ispirato al mondo dell’Agente 007, da cui appunto il titolo “OPERAZIONE 00SECCO: Licenza di Riciclo!”. Gli alunni, in questi mesi, sono diventati dei veri e propri agenti ecologici in missione per ridurre a scuola e a casa la quantità di rifiuto secco residuo prodotto e controllare che in classe, come in famiglia, vengano rispettate le buone regole di riciclo e raccolta differenziata. Inoltre, i ragazzi che hanno aderito al progetto, hanno dato libero sfogo alla loro fantasia e creatività realizzando originali opere d’arte su queste tematiche.

Alla premiazione, presenti i ragazzi della scuole Primarie “XXV Aprile” e “Madre Teresa di Calcutta” e delle scuole Primarie “Ospedalicchio” e “Madonna di Campagna” che hanno partecipato al progetto insieme al sindaco del Comune di Bastia Umbra Paola Lungarotti, il vicesindaco e assessore all’ambiente del Comune di Bastia Umbra Francesco Fratellini e l’assessore alle politiche sociali e scolastiche del Comune di Bastia Umbra Daniela Brunelli.

«Un segnale importante di ripartenza – il commento del sindaco  Paola Lungarotti – quello che ci arriva dalla premiazione del concorso organizzato da Gesenu: come sempre le scuole, le insegnanti si mostrano parte integrante del motore della nostra comunità, energia attivatrice, quanto mai significativo in questo momento cosi delicato, in cui stiamo cercando di rinnovarci dopo la lunga sofferenza data dalla solitudine, sentita da tutti sicuramente, ma soprattutto dai più giovani: gli alunni delle scuole. Un grazie sentito a tutti, agli organizzatori e ai partecipanti».

Le scuole vincitrici hanno ricevuto come premio da parte di GESENU un assegno intestato alla scuola da utilizzare per l’acquisto di materiale didattico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*