A Lezione presso gli scienziati del sapere assoluto

A Lezione presso gli scienziati del sapere assoluto

Impresa e Sviluppo per Bastia
Abbiamo letto con nostro grande stupore un comunicato della Signora Lungarotti ed un altro più o meno identico della sua coalizione, in cui ci ha apostrofato in ogni modo possibile, dandoci lezioni a destra e a manca. I negozi si sono trasferiti perché gli affitti in centro sono cari, la sua amministrazione ha favorito le aperture in centro con lo sgravio della Tari, ha speso cento mila euro per gli eventi Natalizi, (forse questa è meglio che non la diceva perché li ha buttati) hanno fatto il fondo garanzia fino a 100 mila euro e ben 53 attività vi hanno aderito per un controvalore di 4,5 milioni e così via insomma una città del bengodi dove noi operatori del settore non ci avremmo capito una benemerita mazza!

PORCA MISERIACCIA STAI A VEDERE CHE HANNO RAGIONE!!!

Allora ci siamo detti, se effettivamente i negozi dal centro si sono spostati un po’ fuori e se anche ben 53 attività hanno aperto grazie al supporto del fondo garanzia del comune, appena fuori la piazza o comunque dentro alla circonvallazione esterna della città dovrebbe esserci vita e fermento a gogo!

Andiamo a verificare perché a noi a differenza dei “CUSTODI DELLA VERITÀ ASSOLUTA IN OGNI CAMPO” che determinano se va tutto bene o meno solo dai dati statistici perdendo di vista la percezione reale e il vissuto quotidiano ci sembra che la città un tempo vivace e frizzante punto di riferimento, stia di fatto annaspando e non poco.

Quindi ammesso e non concesso che i dati sbandierati dai conoscitori del territorio su carta siano giusti, entrando in Matrix la realtà e tutt’altra ed è palpabilissima! Ma ci si può sempre sbagliare!!!

Questa che rileviamo è di nuovo la triste realtà, siamo partiti da due attività in centro che avevamo lasciato l’altra volta per aprirsi a raggiera ed ecco il quadro! Capiamo che chi sta arroccato nel palazzo non vede e non ha percezione della città, ma questa condizione gli operatori del settore e la gente comune che non esce in una città grigia, morta, deserta, brutta, buia e quant’altro e che non spende quindi denari, la conosce benissimo!!!

Inoltre la tassazione non è affatto bassa come si sbandiera, l’addizionale è al massimo la tari fa paura a fronte di un pessimo servizio, ed è appena aumentata grazie a quanto deliberato in uno degli ultimi consigli proprio da voi per un bel 4% e la gente comincia a vederlo perché sta arrivando nelle loro cassette della posta.

Cosa dirLe, non la vogliamo allungare più di tanto, potete arrampicarvi negli specchi quanto volete, la realtà non sta nei post che sponsorizzate con il vostro portafogli di campagna elettorale senza fondo e nei numeri, ma davanti agli occhi di tutti ed è incamuffabile cara signora Lungarotti!!!

NB. mi raccomando adesso scadete di nuovo su quello ha problemi societari, quell’altro è morto e così via!!!

PRIMA DI DARE LEZIONI E SALIRE NEL PULPITO, INVECE DI SOTTOSCRIVERE OGNI COSA CHE LE SOMMINISTRANO IMPARI LEI A CONOSCERE IL TERRITORIO PERCHÉ SEMBRA VENIRE DA UN’ALTRO PIANETA. E NON SI AZZARDI MAI PIÚ A STRUMENTALIZZARE UN CARO AMICO ESTINTO PER FARE LEVA SUI SENTIMENTI DELLA GENTE, LA STATISTICA É UNA COSA LO SQUALLORE CHE LEI METTE IN CAMPO É ALTRA COSA, SIAMO CERTI CHE NEPPURE LO HA CONOSCIUTO E POCO SA DI LUI SE NON DALL’ALFIERE CHE SUGGERISCE. BUON FINE SETTIMANA!

1 Commento

  1. Siamo al rush finale.
    Ne abbiamo sentite e lette di tutti i colori, ma manca ancora una settimana e la voglia di dire l’ultima e di stupire con effetti speciali è altissima.
    Chi si sarà tenuto in serbo la carta migliore ?
    Intanto però i toni si alzano, il livello della discussione si abbassa….sempre di più.
    Speriamo che questa settimana passi in fretta.
    Poi conteremo i voti, e i fatti concreti ed inconfutabili,prenderanno il posto di tutto il bailamme suscitato. Chi governerà dovrà farlo al meglio,chi perderà dovrà vigilare e soprattutto dialogare costruttivamente per cercare di migliorare le tante criticità esistenti.
    Su questo almeno, spero che tutte le forze in campo-una volta tanto- siano d’accordo.
    Per il bene di Bastia e di ogni cittadino.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*