Contro le diversità, la Lega sta usando la chiave retorica ultra reazionaria

Contro le diversità, la Lega sta usando la chiave retorica ultra reazionaria

da Erigo Pecci
Segretario Pd
Auguri a tutte le mamme che sono in questa piazza, a quelle che non ci sono più e a quelle che lo diventeranno, ma non auguri alle genitrici due”, dice Matteo Salvini, ministro dell’Interno dell’intero Paese, pure delle diversità. Almeno in teoria. Val pena segnarsele certe parole, perché la Lega sta usando la chiave retorica ultra reazionaria — quella che va contro le diversità , ma in generale contro certi diritti — come propaganda elettorale.

E a un certo punto dovrà trovare il modo di dar seguito a certe posizioni, e lo farà chiedendo un feedback alle realtà locali che governerà per implementare le proprie politiche costruite in questi anni sull’onda delle promesse e per la ricerca del consenso.

Votare Lega a Bastia non sarà indolore. Votare Lega significa dare il consenso a un partito che prima o poi chiederà anche a Bastia, anche se con minimi provvedimenti locali, di perseguire le proprie posizioni contro……..

Questo piccolo mio pensiero su chi pensa che siamo tutti uguali, per chi predica coerenza e sceglie la convenienza, per chi trova normale tollerare, per spiccioli interessi personali, senza rendersi conto che il rischio è alto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*