Crisi di Governo a Bastia: Il Bilancio Consuntivo non Passa

Crisi di Governo a Bastia: Il Bilancio Consuntivo non Passa

Crisi di Governo a Bastia: Il Bilancio Consuntivo non Passa

Crisi di Governo – Il sindaco di Bastia, Lungarotti, si è trovato di fronte a un importante ostacolo amministrativo quando il Consiglio Comunale ha bocciato la delibera del Bilancio consuntivo, evidenziando la perdita della sua maggioranza. Questo evento non ha sorpreso il sindaco che, ammettendo la prevedibilità della situazione, ha riconosciuto di essere a conoscenza da tempo del cambiamento della propria posizione all’interno del Consiglio.

La lista Civica per Bastia ha espresso forte critica verso l’operato di Lungarotti, sottolineando un atteggiamento che è stato descritto come arrogante. Secondo loro, una gestione più inclusiva e dialogante avrebbe potuto salvaguardare la coesione della coalizione di centro-destra, essenziale per la stabilità amministrativa della città.

Il gruppo di opposizione ha rimproverato il sindaco per non aver convocato la Conferenza dei Capigruppo, un passaggio chiave per la gestione democratica delle questioni cittadine, che avrebbe potuto offrire una piattaforma per negoziare e trovare un accordo su temi cruciali come il bilancio.

Durante i cinque anni di mandato, l’amministrazione Lungarotti è stata costantemente criticata per il suo modo di gestire le questioni amministrative, culminando nel recente voto che ha visto il sindaco in minoranza, con sei consiglieri a sostegno contro dieci dell’opposizione. Questo squilibrio ha portato a una paralisi nella capacità di approvare nuove iniziative e politiche.

La Civica per Bastia ha evidenziato come, nonostante la bocciatura del bilancio, le prospettive future della città non siano necessariamente negative. L’avanzo di bilancio rimane a disposizione e potrà essere utilizzato dalla prossima amministrazione, suggerendo che il cambio di governo potrebbe aprire nuove possibilità di recupero e miglioramento.

Inoltre, il gruppo ha lamentato la mancanza di conseguenze per i dipendenti del settore economico tributario, che per il secondo anno consecutivo perdono il premio di produzione a causa della mancata approvazione del bilancio.

Concludendo, Civica per Bastia ha ribadito il proprio impegno a portare avanti proposte e sollecitazioni nell’interesse dei cittadini, sottolineando la necessità di umiltà e coerenza politica, qualità che, secondo loro, sono mancate al sindaco Lungarotti durante il suo mandato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*