Ermanno Cormanni aspra critica per la politica locale dopo consiglio

Teatrino Politico a Bastia: Tra Autocelebrazioni e Accuse

La coalizione civico progressista e l'Alleanza Verdi e Sinistra

Ermanno Cormanni aspra critica per la politica locale dopo consiglio

Ermanno Cormanni, membro della Lista Alleanza Verdi e Sinistra, ha espresso una dura critica nei confronti della gestione politica attuale del comune di Bastia, con particolare riferimento al Consiglio Comunale del 30 aprile, ultimo sotto l’amministrazione di Lungarotti. Cormanni ha rilevato che, con la fine di questa gestione, si è scatenato un vero e proprio “teatrino” di reciproche accuse tra i protagonisti, svelando le crepe all’interno della stessa fazione politica di centro-destra che ha governato per quasi un quindicennio.

La tensione è palpabile: da un lato ci sono ex amministratori che, dopo anni di governo, criticano aspramente l’operato dei loro successori, denunciando inadeguatezze e mancate realizzazioni. Dall’altro, alcuni si auto-incensano senza apparente riscontro nella realtà percepita dai cittadini, i quali si trovano a constatare la decadenza urbana, la mancanza di manutenzione e un generale stato di abbandono che affligge Bastia.

Ermanno Cormanni aspra critica per la politica locale dopo consiglio

Cormanni ha colto l’occasione per sottolineare l’incoerenza di chi, solo ora, si dissocia dalle decisioni prese in passato e rivendica una responsabilità non condivisa nella gestione del comune. Questo atteggiamento, secondo il politico, rivela una mancanza di sincera collaborazione e un’evidente disconnessione dalle reali necessità della comunità.

In vista delle prossime elezioni, Cormanni invita i cittadini a riflettere su questi comportamenti e a usare il loro voto per orientare il futuro di Bastia verso un cambiamento reale e significativo. Il messaggio è chiaro: è tempo di voltare pagina e di prevenire ulteriori scenari di conflitto interno che non fanno altro che perpetuare cicli di inefficienza e divisione.

L’auspicio di Cormanni è che le elezioni possano essere un momento di svolta, offrendo a Bastia la possibilità di rinnovarsi e di abbracciare una politica più inclusiva e attenta al benessere collettivo, piuttosto che al mantenimento di potere di pochi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*