Variazione di bilancio, Consiglio comunale Bastia Umbra approva

COMPRESA LA RELAZIONE DELLO STATO ATTUATIVO PROGRAMMI

 
Chiama o scrivi in redazione


Variazione di bilancio, Consiglio comunale Bastia Umbra approva

Variazione di bilancio, Consiglio comunale Bastia Umbra approva

BASTIA UMBRA – Il Consiglio comunale, venerdì 28 luglio, ha approvato la variazione generale di bilancio con i voti dalla maggioranza, mentre le opposizioni si sono astenute. Si è preso atto del permanere degli equilibri generali, che non esistono debiti fuori bilancio e che il fondo crediti risultante dal consuntivo 2016 è correttamente accantonato. Non si prevedono per il 2017 disavanzi di amministrazione e/o di gestione determinabili da squilibri nella gestione di competenza e/o dei residui. In particolare si evidenzia che un consistente avanzo di parte corrente, pari a 549 mila euro, finanzia corrispondenti spese di investimento.

La manovra di bilancio, illustrata dall’Assessore Roberto Roscini, ha previsto il finanziamento, nella parte corrente, con risorse regionali appositamente acquisite di particolari iniziative volte a migliorare la raccolta differenziata dei rifiuti. Inoltre, è stato previsto l’aumento delle risorse a disposizione del settore sociale (+ 40 mila euro) e di quello culturale (+44 mila euro). Nell’ambito dei finanziamenti alla cultura si sottolinea l’aumento del contributo annuo destinato all’Ente Palio di San Michele da 20 mila a 30 mila euro, oltre a un contributo straordinario per particolari attività svolte dai rioni e tra queste il concorso degli alberi di Natale.

L’assemblea consiliare ha anche approvato, sempre a maggioranza, la relazione dello stato di attuazione dei programmi illustrata dal Sindaco Stefano Ansideri.

“I risultati ottenuti – ha dichiarato il Sìndaco – sono frutto di una costante attività volta a mantenere i servizi ed a destinare parte delle risorse ai necessari investimenti, che in questo ultimo periodo hanno consentito di intervenire massicciamente soprattutto sul patrimonio immobiliare scolastico, rendendolo senz’altro più sicuro e più consono alla funzione educativa. Tutto questo con un’attenzione particolare al Bilancio comunale, risultato perfettamente in linea con le stringenti normative nazionali”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*