Pastorelli, Lega, amministrative ecco la lista, c’è anche Luca Livieri

Pastorelli, Lega, amministrative ecco la lista, c'è anche Luca Livieri

Pastorelli, Lega, amministrative ecco la lista, c’è anche Luca Livieri

È oramai iniziata la campagna elettorale a Bastia Umbra, che sta entrando nel vivo. Così Stefano Pastorelli (Coordinatore Comprensoriale della Lega per le realtà di Assisi, Bastia Umbra, Cannara e Valfabbrica) esordisce sulle prossime elezioni del 26 Maggio, che vedrà impegnata anche la Lega su un duplice fronte: Elezioni Amministrative ed Europee.

Sicuramente – dice il Pastorelli – questo sarà un passaggio fondamentale da considerare come la prova del nove, a verifica del lavoro fatto dal Ministro Matteo Salvini ed il gruppo Lega in questo primo anno di governo.

Per quello che concerne la realtà Bastiola, la kermesse è infuocata, e c’è chi sgomita per affermare la sua immagine occupando l’87%  dello spazio disponibile per le affissioni istituzionali, infamando la veridicità e la fattibilità del nostro operato – asserisce Pastorelli – avendo evidentemente programmi vuoti.

Questo però è un ritornello che oramai sentiamo da tempo, ma come hanno dimostrato i nostri parlamentari, in un anno di governo abbiamo realizzato molto di più di ciò che altri hanno fatto in decenni, e abbiamo intenzione di continuare in questa direzione anche a livello Comunale.

Le promesse le fanno gli altri schieramenti, la Lega è il governo del buonsenso e della concretezza.
A Bastia abbiamo un candidato forte, posato e determinato, Catia Degli Esposti, ex Assessore della giunta Ansideri, ed una squadra eterogenea, seria e altrettanto affamata, appoggiata da un progetto e un programma ben definito, ed abbiamo tutta l’intenzione di portarlo fino in fondo.

Sappiamo cosa non è stato fatto per Bastia, rispetto alle promesse del primo e secondo mandato Ansideri, sappiamo perché la Degli Esposti ha scelto noi, e perché noi abbiamo scelto lei, così come sappiamo i motivi per cui il suo operato nella precedente esperienza è stato ostruito da personalismi e interessi di terzi, motivo per cui lei ha mollato, e noi non abbiamo accettato le imposizioni sul nome del candidato.

Abbiamo cercato un compromesso, ma la coalizione dell’amministrazione uscente,
ha ribattuto l’imposizione, e a quel punto abbiamo tirato dritto.

E i fatti ci dimostrano che abbiamo fatto la giusta scelta. Sappiamo anche – dice Pastorelli – di cosa Bastia ha bisogno e per questo, ad esempio, abbiamo proposto nel nostro programma il Palasport più grande dell’Umbria che ridonerebbe a Bastia vigore, lavoro, sport e splendore. Certo – aggiunge il Coordinatore – molti ci hanno accusato di “megalomanie ed effetti speciali” ma detto da chi promette e non mantiene è una lusinga, di cui comunque si può parlare apertamente, del resto sono loro a dover confutarne la fattibilità.

È chiaro poi – aggiunge – che non possiamo aspettarci grandi cose dalla coalizione dell’amministrazione uscente  che ci accusa anche di “allarmismi”, quelle stesse accuse che vengono smentite dai fatti incresciosi che quotidianamente registra Bastia Umbra: aggressioni, vandalismi, furti in casa, e degrado.
Bastia non ha bisogno di persone che credono di vivere nel mondo dei sogni, ma di persone che vedono problemi e si adoperano per risolverli, e Bastia tra le sue priorità ha bisogno di sicurezza, controlli e vigilanza h24.

Stendiamo infine un velo pietoso sulla coalizione di centrosinistra, dove il PD oramai al capolinea, che non ha altro di meglio che rispolverare lo “Ius Soli” , si vergogna anche di esprimere un suo candidato Sindaco, demandando ai civici la scelta, cercando di riproporre (goffamente) il modello “Assisi” rivelatosi da subito fallimentare e del tutto inefficace.

Per quello che poi concerne la nostra squadra – dice Pastorelli – abbiamo un gruppo dinamico e giovanile fatto di persone che credono nel progetto della Lega per Bastia e che come unico obbiettivo hanno la vittoria. La Lista Lega Salvini per Catia Degli Esposti si compone così  (ordine alfabetico):Il conosciutissimo  pediatra  Prospero Calzolari, Giulia Cardinali, Chiara Degli Esposti Fragola, Vincenzo Favale, Lorella Gervasi, Stefania Gorietti, Mirko Grassellini, Gabriele Masciotti, Iori Christian, il già Assessore Luca Livieri, Alberto Marino, Jessica Migliorati, Emanuele Mocci, il Dot. Francesco Nisio, Sara Scaranello e Gina Vlad.

1 Commento

  1. Mi limito ad una sola e semplice considerazione tra le mille obbiezioni che potrei sollevare.
    ” Bastia non ha bisogno di persone che credono di vivere nel mondo dei sogni”
    Lo dice Lei, appunto.
    La prendo in parola, e le faccio io una domanda.
    Secondo Lei un palazzetto dello Sport da 7.000 posti, è una priorità difronte a una serie di problemi CONCRETI che Bastia ha ?
    Dalla viabilità con strade piene di buche e rattoppi, alla sicurezza, per finire al mondo del lavoro con aziende in piena crisi e giovani in attesa di prima occupazione ?
    La prima deduzione logica che mi viene da fare, è che Bastia NON ha proprio bisogno di sognatori, ne di visionari.
    Per il momento,penso che Bastia abbia bisogno di altro.
    Ma qsta è solo la mia opinione, massimo rispetto per ognuno.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*