Coronavirus non si ferma, sindaco Paola Lungarotti annuncia nuove misure

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus non si ferma, sindaco Paola Lungarotti annuncia nuove misure

Coronavirus non si ferma, sindaco Paola Lungarotti annuncia nuove misure

Premesso che  essendo noto il costante divenire della situazione Covid-19 in ambito globale, non solo bastiolo, il monitoraggio delle necessità e delle criticità impone all’amministrazione comunale di rivedere i servizi e di aggiornarli man mano che questo si renda necessario.

Per questo motivo, sono state nelle ultime ore adottate le seguenti misure: 

1) Fino al 25 Marzo , per agevolare i residenti si è deciso di liberalizzare la sosta con sospensione del disco orario

nelle strisce bianche di Piazza Mazzini e piazza del Mercato così da permettere in particolar modo ai residenti di parcheggiare la propria macchina senza il pensiero del disco orario così da rimanere in casa se non per le necessità espresse dal DPCM ultimo.

2) Lunedì prossimo con Ordinanza sindacale viene  interrotto il servizio di trasporto pubblico locale;

3)E’ stato sospeso il servizio delle fontanelle  fornito da Umbra-acque, essendo impossibile garantire il rispetto delle norme igieniche

nell’utilizzo dei dispositivi. Per lo stesso motivo, sono state interdette all’utenza anche le fontanelle di acqua  pubblica presenti sul territorio comunale.

4) Il servizio per la raccolta delle potature e del ritiro dei rifiuti ingombranti è stato interrotto da Gesenu;

5) Da questa mattina sempre Gesenu su richiesta dell’amministrazione  ha attivato l’attività di sanificazione stradale in tutto il comune. si informa che nelle pulizie delle strade viene impiegato ipoclorito di sodio a bassa concentrazione, una soluzione che uccide virus, funghi e spore.

Le misure suddette vanno ad aggiungersi al servizio di consegna a domicilio di farmaci e viveri di prima necessità alle persone in condizioni di quarantena obbligatoria o malati o anziani, servizio di cui abbiamo dato  ampia notizia e per il quale ringrazio a nome mio e di tutta la comunità bastiola i volontari  della Protezione Civile, della Croce Rossa e l’Agesci.

6) Da lunedì 16 marzo a venerdì 3 aprile, sempre con ordinanza sindacale, è proibito l’uso dei giochi pubblici e  chiuse le fontanelle di acqua dei cimiteri al fine di prevenire ogni promiscuo contatto.

Se il rispetto delle regole e delle norme imposte dalla situazione non riesce a passare attraverso la presa di coscienza e responsabilità personale, l’Istituzione ha il dovere di mettere in campo tutte  le condizioni necessarie.

Contro l’indifferenza e l’insensibilità di alcuni , il grande valore di tutti coloro che sentono forte questo appello e si prodigano per il bene del singolo e della comunità anche a rischio personale e sopra le forze.

Mi sento di elogiare particolarmente i miei concittadini che in questi giorni stanno mostrando di aver compreso la gravità del problema e ora dopo ora sempre di più osservano il divieto di uscire di casa il più possibile, se non per  lo stretto necessario consentito. Ho percepito  la loro volontà di collaborare anche dalle numerose domande che sono pervenute a me personalmente dai cittadini tramite i social, così come telefonicamente nei giorni passati negli uffici della Segreteria del Sindaco e ad altri uffici comunali. E’ solo facendo squadra che si vince e mai come in questo caso è fondamentale farlo, il mio invito è a continuare con rigore a sopportare questa forzata “prigionia”, necessaria per arrivare a rivedere il sereno”. Ma per rivedere orizzonti possibili è necessario riscoprire il binomio inscindibile “diritti-doveri”.

2 Commenti

  1. ben fatto!!!
    Assurdo che ancora c’è gente che porta bimbi ai giardini e li lascia andare liberamente su altalene e giochi vari…. sono un pericolo per loro ma soprattutto per gli altri!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*