Viabilità in zona Bastiola, Ridolfi, Bastia Popolare, replica immediata

 
Chiama o scrivi in redazione


Polemica politica, il Centrodestra risponde ad Antonio Mencarelli

Viabilità in zona Bastiola, Ridolfi, Bastia Popolare, replica immediata

Da Gianluca Ridolfi,
Bastia Popolare
Il PD di Bastia Umbra rilancia una ulteriore polemica: la viabilità in zona Bastiola. La questione è il passaggio dei mezzi sopra i 35q in via San Bartolo. Questa tipologia di veicoli, prima della modifica, per arrivare alla SS75 oppure nella zona industriale, erano costretti a dover passare per il ponte di Bastiola affrontando una serie di difficoltà: la strettoia nei pressi di piazza Giacchetti (BoBar per intenderci),il semaforo del ponte, il passaggio a livello della stazione per poi dover svoltare necessariamente a destra in via del Conservificio per poter finalmente approdare in via Silone (ex Rivierasca) e arrivare allo svincolo Bastia Sud o in zona fiera.

Voglio ricordare che Via San Bartolo (in questi giorni è interessata da un’opera di asfaltatura),recentemente, è stata dotata di due comodi e sicuri marciapiedi (quelli esistenti erano più stretti e malconci) che raggiungono il quartiere di XXV Aprile e quindi la nuova scuola in fase di costruzione.

Ad oggi un mezzo sopra i 35 quintali che viene da via Mattei (la via che porta a Petrignano di Assisi) e che volesse raggiungere la ss75 può svoltare per via del Popolo e andare verso lo svincolo di Ospedalicchio ed evitare via San Bartolo, oppure passare per quest’ultima e raggiungere via Monte Vettore, dotata di una pista ciclopedonale protetta, e raggiungere la super strada oppure la zona industriale.

La modifica attuata dall’amministrazione di centro destra, non è stata fatta per una “subdola valutazione elettorale”,come afferma il PD, ma semplicemente perchè ritenuta più logica.

1 Commento

  1. sono solo scaramucce elettorali!!!
    la realtà è che a Bastia si è pensato a costruire ma non si è pensato ad adeguare strade, parcheggi e piste ciclopedonali e in questo sia la destra sia il centro e sia la sinistra hanno le loro responsabilità!!!
    il gioco dello scaricabarile è “vecchio”…quando nella fattispecie via San Bartolo è palesemente stretta e pericolosa per far transitare mezzi pesanti come d’altronde lo era Bastiola/via Firenze… alternative ci sono? progetti sono previsti? ero un “fio” e si parlava della futuristica circonvallazione che poi non è mai stata completata!!!
    al consigliere Ridolfi che parla di bitumazione, sicuri marciapiedi e pista ciclopedonale vorrei chiedere: lei farebbe circolare in bici o a piedi i suoi figli su via Monte Vettore/San Bartolo? una pista ciclo pedonale di qualche centinaia di metri che all’improviso diventa senza protezioni per poi all’improvviso diventare uno stretto marciapiede… dal mio punto di vista è insicura… il tutto con i mezzi pesanti che passano vicino!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*