Rassegna sfogliabile di Bastia Umbra del 21 giugno 2018

Rassegna sfogliabile di Bastia Umbra del 21 giugno 2018. BASTIA UMBRA – Queste le notizie principali di oggi pubblicate sui quotidiani della carta stampata: Corriere dell’Umbria, Messaggero Umbria e Nazione Umbra. Diverse le notizie di oggi. Sul Corriere dell’Umbria: Il ponte di Bastiola è stato riaperto al traffico. Dopo più di due anni e lavori per 390 mila euro è stato tolto il semaforo che regolava il senso unico alternato. Le monache di Sant’Anna aprono il convento per Benedicta Umbra. E poi uno sguardo al calcio. I tifosi: “Bastia, acquisti di qualità”. Dopo Belli è l’ora di Trinchese. Anche la Nazione Umbria dà spazio al Ponte sul Tescio. Tutto risolto: ora si può transitare. Tutto risolto nel giro di 24 ore. Tra ieri e oggi sono stati completati i lavori su due tratti di strade che erano chiusi al traffico veicolare dallo scorso aprile. Ieri, come annunciato dall’assessore ai lavori pubblici Catia Degli Esposti, è stato riaperto al traffico il ponte sul Tescio riportando alla normalità la circolazione su via Firenze e ripristinando il collegamento tra la parte nord e sud della città. Il traffico sul ponte è stato interrotto per consentire i lavori di consolidamento, e ampliamento della struttura, danneggiata nel febbraio 2016 da un autocarro che ha sfondato il parapetto del ponte.

Dopo tanta attesa, i residenti e gli imprenditori dell’area hanno tirato un sospiro di sollievo, ma anche tanti che ieri hanno attraversato il ponte hanno espresso soddisfazione intervenendo attraverso i ‘social’. Eppure l’opera, per essere completata nel primo stralcio del progetto, dovrà vedere realizzati il marciapiedi e l’impianto di illuminazione; lavori previsti nei prossimi giorni. Anche, via del Conservificio verrà riaperta stamattina dopo oltre due mesi di chiusura per consentire all’impresa, che sta realizzando le palazzine nell’area di recupero urbanistico Franchi, di costruire le opere di urbanizzazione e gli impianti tecnologici. Il traffico riprende regolarmente, mentre i lavori nell’area andranno avanti fino ad essere portati a termine, compre- so il nuovo accesso alla stazione ferroviaria in previsione del cantiere per il sottovia ferroviario di via Firenze.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*