Identità, alterità, comunità una lettura etico-teologica a Bastia Umbra

Identità, alterità, comunità una lettura etico-teologica a Bastia Umbra

Identità, alterità, comunità una lettura etico-teologica a Bastia Umbra

Incontro su etica e teologia a Bastia Umbra, mercoledì 27 marzo – ore 18,30 –  presso la Sala San Benedetto con il professor Antonio Autiero. La ricerca della propria identità appartiene all’impresa e all’impegno di ciascuno di noi. La sua riuscita segna la nostra felicità, il suo fallimento genera sofferenza e sfiducia. Tuttavia, quando si parla di identità non si può pensare solo a ciò che appartiene alla nostra esistenza di singoli individui. Affacciarsi alla relazione con I’altro è la via insostituibile per costruire un destino umano positivo, sia in senso personale che in senso collettivo.

Tutto questo ha un senso di sfida morale che soprattutto nei tempi di crisi si manifesta particolarmente minacciante: cosa porta alla chiusura verso I’altro, il diverso, l’estraneo?

Da quali radici deriva la volontà di escludere I’altro e ripiegarsi su se stessi? A questi interrogativi come può rispondere l’etica? E quale contributo può dare la teologia e il pensiero religioso a una visione di vita che si nutre di inclusione e di apertura?


PROF. ANTONIO AUTIERO Nato a Napoli nel 1948, ha studiato filosofia e teologia a Napoli e a Roma, conseguendo la laurea in Filosofia (Istituto Universitario Orientale, Napoli) e il dottorato in Teologia morale (Accademia Alfonsiana – Università Lateranense, Roma). Dopo i primi anni di insegnamento alla Facoltà Teologica di Napoli e alla Pontificia Università S. Tommaso d’Aquino a Roma, ha iniziato nel 1983 un progetto di ricerca come borsista della Fondazione Alexander-von-Humboldt all’università di Bonn, dove ha poi insegnato come docente incaricato fino al 1990.

Dal 1991 al 2013 è stato professore ordinario di teologia morale all’Università di Münster. Dal 1997 al 2011 è stato contemporaneamente direttore del Centro di ricerca per le scienze religiose della Fondazione Bruno Kessler di Trento.

E’ membro di diverse società scientifiche e commissioni, tra le quali la “Akademie der Ethik in der Medizin”, la commissione etica del governo federale tedesco per la ricerca sulle cellule staminali (Berlino), gruppo di lavoro in bioetica della Commissione delle Conferenze Episcopali dell’ Unione Europea (Bruxelles) e del Planning Committee – Catholic Theological Ethics in the World Church (Boston/USA). Le pubblicazioni (in numero di circa 250 in monografie, parti di libri collettivi, articoli in riviste scientifiche) spaziano dalle questioni di morale fondamentale, teorie etiche, bioetica, etica della ricerca scientifica ed etica ecologica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*