Lega Bastia: troppi ritardi nella realizzazione di opere pubbliche

 
Chiama o scrivi in redazione


Lega Bastia: troppi ritardi nella realizzazione di opere pubbliche

Lega Bastia: troppi ritardi nella realizzazione di opere pubbliche

“E’ il primo anno, dopo tanto tempo, che l’amministrazione può utilizzare degli avanzi di bilancio. A fronte di questa situazione abbiamo riscontrato una attività amministrativa molto latente che non è riuscita ad incidere in modo significativo su alcune questioni importanti per la città”.

Ad affermarlo i consiglieri del Gruppo Lega Catia degli Esposti e Gessica Migliorati a seguito dell’approvazione del rendiconto 2020 nell’ultimo consiglio comunale che si è svolto venerdì scorso.

“Le spese in conto capitale – spiegano i consiglieri – sono diminuite del 38% anche a seguito dei numerosi ritardi che hanno caratterizzato alcune opere. Nonostante i numerosi proclami di fine lavori da parte dell’assessore Santoni di novembre 2020, febbraio 2021, aprile 2021, il sindaco annuncia il rinvio dell’inaugurazione della sede comunale dal 2 giugno a sabato 26 giugno.

LEGGI ANCHE – Parco Acquatico e su regolamento igiene, Consiglio approva mozione Lega

Sempre Santoni giustifica il ritardo nella realizzazione della tensostruttura di San Lorenzo, che secondo le affermazioni dell’assessore Franchi sarebbe stata pronta per settembre 2018, parlando di errori nella fase progettazione, mentre la palestra di XXV Aprile su cui subito si sarebbe dovuto accelerare, perché finanziata, è appena partita.

Non ancore pronte le aree per il rione Sant’Angelo ed il Rione Moncioveta e, non a caso, si sente parlare di non effettuazione del Palio di San Michele per l’anno 2021. E che dire della piscina Eden Rock? – proseguono i consiglieri – A questo si aggiungono le conseguenze delle scelte sbagliate dell’assessore Fratellini che ha inserito opere importanti per la città all’interno di piani attuativi privati rimasti al palo.

E quindi niente rotatoria di via IV Novembre, niente risistemazione della piazza del mercato dove assistiamo alla ennesima richiesta di proroga della convenzione, niente sottopasso di via Firenze la cui realizzazione oltre che essere stata rallentata dalle questioni degli argini del Chiascio, riscontra una difficoltà oggettiva del soggetto investitore che dopo 4 anni non ha ancora terminato le palazzine.

Nessun interesse per la realizzazione della nuova viabilità del Ponte di Bastiola che rappresenterebbe una svolta importante per la viabilità della strada provinciale Perugia-Assisi e dell’ingresso nella nostra città lato via Firenze.

Ma fantomatico PRG che fine ha fatto? – si chiedono i consiglieri Lega- Attendiamo altri inutili proclami!”

2 Commenti

  1. Catia Degli Esposti, mi rivolgo a Lei per segnalarle lo stato di degrado di Via Olaf Palme retro Condomini, strada privata ma ad uso di pubblico transito da oltre il ventennio. La prego di presentare un interrogazione affinchè l’amministrazione possa dare finalmente corso alla presa in carico (previo esproprio) della suddetta strada fatiscente, cosi’ come già è avvenuto per la strada fronte Condomini grazie al Suo impegno quale Assessore ai Lavori Pubblici nella precedente amministrazione Ansideri, cosi’ da poter dare corso ai lavori di sistemazione della sede stradale, alla segnaletica e al potenziamento della pubblica illuminazione e portare a compimento l’arredo urbano dell’intero comparto residenziale e commerciale. La ringrazio anticipatamente.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*