PD; Il problema non è la pista ciclabile, ma l’uso che ne si fa

PD; Il problema non è la pista ciclabile, ma l’uso che ne si fa

“Il problema ci dicono non è la pista ciclabile, ma l’uso che ne si fa. Ci verrebbe da rispondere che per sillogismo il problema non è l’assessore, ma chi lo abbia messo lì. È compito di chi amministra intervenire per impedire comportamenti scellerati, evitando  situazioni pericolose che si possano generare. La multa è una sanzione, non previene, ma punisce. Si parla di 150 metri di cordolo, costo irrisorio finanziabile con le multe che i vigili eleverebbero in un paio di giorni. E poi, perché questa pista deve essere trattata diversamente dalle altre? L’amministrazione si cela dietro un richiamo al senso civico dei cittadini quando in realtà non vuole urtare quelli che non lo hanno rendendosi complice di comportamenti arbitrari, molesti e pericolosi”. E’ la risposta che la Segreteria PD Bastia Umbra, Gruppo Consiliare PD Bastia Umbra dà all’amministrazione sulla vicenda della pista ciclabile di XXV aprile 2021

1 Commento

  1. Perchè Vi meravigliate per il mancato rispetto della pista ciclabile in zona XXv Aprile!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Sono anni che in Via Luigi Galvani non si rispetta nessuna segnaletica stradale e regole di civiltà.
    Veicoli parcheggiati in doppia fila senza rispettare la corsia pedonale lato sinistro di Via Galvani, auto parcheggiate sul marciapiede di Via Roma sempre in riferimento Via Galvani, auto parcheggiate su segnaletica zebrata all’altezza dell’incrocio tra Via Mommi e Via Galvani rendendo pericolosa l’immissione ed in relativo incrocio, che dire di chi percorre via Galvani non rispettando il tratto a senso unico e per finire come contrastare i maleducati che continuamente gettano in strada gratta e vinci interi e spezzettati, scontrini fiscali, scatole di sigarette e negli ultimi tempi…. anche le mascherine.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*