🌍 Rassegna stampa 🌍 Bonura va via, c’è Massimo Cocciari. Il Parma piomba su Bokoko

Bonura va via, c’è Cocciari Il Parma piomba su Bokoko
Massimo Cocciari

Bonura va via, c’è Massimo Cocciari. Il Parma piomba su Bokoko


Tre giorni nel segno della protezione civiledi Leonello Carloni
BASTIA UMBRA Bello, accattivante e soprattutto, coinvolgente. Il nuovo Bastia, che sta nascendo in queste settimane, dovrà avere queste tre caratteristiche. E’ quanto sogna il suo presidente Sandro Mammoli. Intanto Bonura ha comunicato al club che non resterà sulla panchina biancorossa. Al suo posto il numero uno ha scelto Massimo Cocciari. Mammoli, ha proseguito comunque la sua programmazione. Infatti, il presidente, è andato a coprire dopo l’ufficializzazione di Mauro Cuppoloni la casella rimasta vuota dopo il divorzio da Luca Bordichini, quella del direttore sportivo.

Il nuovo arrivato, Mauro Cuppoloni, non è solo un abile diesse, ma contemporaneamente ricopre anche altri ruoli con molta competenza che aiuteranno la funzionalità di tutta l’organizzazione, indispensabile per la futura squadra. E in attesa di nuovi sviluppi, il neo diesse, insieme al mister Cocciari, sarà chiamato a compiere scelte importanti, che determineranno il prossimo futuro del Bastia. Sono tanti infatti, i nomi dei giocatori del Bastia, terminati, grazie alle loro convincenti prestazioni sui taccuini di molti addetti ai lavori. Oltre al bomber, Alessandro Tascini e al fantasista Nicholas Bura, non sono passate inosservate le prestazioni di altri giocatori.

Sono l’esterno classe 2000, Filippo Rosignoli e il pari ruolo ma a sinistra Bokoko, classe 1999. Questo giocatore, è stato seguito nel corso dello scorso campionato più volte da alcuni osservatori del Parma. Le loro relazioni da quanto trapelato sono state tutte positive, vista la tecnica di base e la prestanza fisica del giocatore. Il Parma, così, potrebbe ripetere la stessa operazione avvenuta con l’ex attaccante del Villabiagio Brunori, messo sotto contratto e dirottato poi in prestito con successo nell’Arezzo in Lega Pro.

Insomma il nuovo Bastia, cercherà di ripartire dal recente passato, il nuovo staff tecnico poi con Cocciari in testa valuterà il tutto. Questa frenesia che si respira un po’ in tutta la città, ha coinvolto ancora di più i suoi sempre più generosi supporters. Infatti, gli stessi, hanno organizzato per sabato 1 giugno una festa in piazza con tanto di panini con porchetta con in prima fila il suo storico sostenitore Leonardo Ferranti che sarà aiutato in questa fatica dal fratello Luciano, da Paolo Siena e dall’inconfondibile”baffo” di bacattone, un altro personaggio con il Bastia nel cuore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*