Piazza Don Luigi Toppetti 14 settembre intitolazione di Piazza “Bastia 2”

Piazza Don Luigi Toppetti 14 settembre intitolazione di Piazza “Bastia 2”
Don Luigi Toppetti

Piazza Don Luigi Toppetti 14 settembre intitolazione di Piazza “Bastia 2”

Piazza Don Luigi Toppetti: la cerimonia di intitolazione il 14 Settembre 2019 Ore 17.00 (Piazza “Bastia 2”) Sarà intitolata Sabato 14 Settembre una piazza a Bastia Umbra a Don Luigi Toppetti, il sacerdote ricordato ancora oggi da tanti bastioli, ideatore del Palio de San Michele. La proposta di intitolazione, avanzata in primis dal Consiglio della Parrocchia di San Michele nel mese di Marzo, era tra quelle in attesa di trovare una adeguata collocazione da parte dell’Amministrazione Comunale, poiché’ sollecitata da numerosi cittadini, alla quale ben ha risposto la richiesta avanzata dalla Parrocchia di San Michele, nel quartiere cosiddetto “Bastia 2”.

Dove la piazza situata tra Via Olaf Palme e Via Sandro Pertini non risultava essere nomata. Completato l’iter per ottenere i necessari nullaosta dagli Enti sovraordinati è stata fissata la data e programmata nel mese di Settembre, vista l’inerenza della figura con l’origine della manifestazione.

Il programma della manifestazione, in collaborazione con Ente Palio de San Michele e Parrocchia di San Michele, è il seguente: ore 17.00 scoprimento della targa – ore 17.30 Cerimonia religiosa al termine un piccolo momento conviviale (a cura della Parrocchia di San Michele). Il programma si svolgerà completamente nella piazza dell’intitolazione, compresa la cerimonia religiosa.

La biografia di Don Luigi Toppetti (1922 – 2003) Parroco della città di Bastia Umbra dall’ 8 Maggio 1951 al 1980. “Un uomo all’avanguardia rispetto al periodo storico in cui è vissuto, precursore di pensieri e modi che sarebbero emersi nella Chiesa solo dopo il Concilio Vaticano II come ad esempio nella costruzione della nuova Chiesa Parrocchiale nella quale già prevede l’altare versum populum , novità introdotta dall’assise conciliare.

Il voler ricercare il contatto con le aziende del territorio come segno di vicinanza e comunione della Chiesa con la sua gente; aver introdotto per primo, nell’Italia centrale, nel 1971, l’utilizzo dei nuovi catechismi della CEI; ma sicuramente la cosa che più di tutte è rimasta nel cuore dei bastioli e che ancora oggi è motivo di vanto e orgoglio per la Città, è stato l’aver ideato il Palio de San Michele, con lo scopo di riunire intorno alla figura del Santo patrono la gente di Bastia e in particolar modo i giovani, dando luogo ad un evento che ancora oggi è vivo e aggregante” (Fonti: Parrocchia S. Michele, Comune di Bastia Umbra).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*