«Abbiamo giocato una partita di grande personalità»

 
Chiama o scrivi in redazione


Dopogara Il tecnico folignate loda i suoi ragazzi. Il ds Damaschi: «La squadra ha mostrato maturità». Lombardi: «Momento difficile»

BASTIA UMBRA – Foligno arrembante e travolgente nel derby a Bastia. Il direttore sportivo folignate Roberto Damaschi analizza lucidamente il 4-1 bianco-azzurro del Comunale: «Paradossalmente, delle quattro partite dei miei, questa è quella che mi è piaciuta di meno. Bene comunque il risultato pieno e la maturità mostrata. In campo si è vista la differenza tra le due squadre. Sono affezionato all’ambiente bastiolo e spero che il reale valore del Bastia non sia questo… Abbiamo gestito bene la partita». Stefano Petrini si gode la vetta della classifica insieme al Siena dopo 4 giornate: «Sono soddisfatto del risultato, della personalità e del gioco. Abbiamo avuto sempre noi il pallino: oggi (ieri, ndr.) avremmo vinto contro chiunque.

Con il Villabiagio senza Coresi e Menchinella? Abbiamo una rosa ampia, chi sarà chiamato in causa non deluderà». Proprio Claudio Menchinella è stato il migliore in campo, ma l’espulsione macchia la sua pagella: «Mi servirà da lezione, non si deve mai reagire. Abbiamo giocato con grinta e determnazione: sono delle ottime basi per il nostro campionato». Piero Lombardi, tecnico del Bastia, è mogio nel dopo-gara: «Siamo partiti con grinta e il palo sullo 0-0 non ha aiutato, poi abbiamo preso lo 0-1 su una nostra disattenzione.

Davanti avevamo una squadra di grande qualità: abbiamo fatto la guerra noi con la fionda e loro con il bazooka…quando ci siamo scoperti ci hanno punito. Come si esce da questa situazione? È dura, essere senza punti toglie serenità e credibilità». Il direttore generale bastiolo Ferdinando Cascianelli a “Radio Onda Libera” parla invece di «massima fiducia in Lombardi» e di «delusione per il rendi mento di alcuni giocatori». Oggi faccia a faccia in casa bianco-rossa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*