Bastia Umbra, presto il piano di recupero dell’ex Mattatoio

 
Chiama o scrivi in redazione


Rassegna stampa del Giornale dell’Umbria
BASTIA UMBRA – Dopo la pausa estiva stanno riprendendo anche tutti gli iter necessari all’approvazione delle opere urbanistiche in città. In Comune sono presenti, in attesa di approvazione, piani di recupero di aree dismesse o da trasformare nel centro urbano della città. Oltre all’area Franchi che, superate le procedure politico-amministrative è in attesa di aprire il cantiere, ci sono altre due questioni che hanno un iter progettuale abbastanza avanzato e che, presto, potrebbero diventare realtà. In particolare c’è quello per l’area Mattatoio che è stato modificato fino a non prevedere più il parcheggio sotto la piazza. In questi giorni, infatti, si stanno valutando le varie eccezioni che potrebbero arrivare in consiglio comunale già dal mese prossimo. Intanto sembra in dirittura d’arrivo anche il piano di recupero dell’area ex Pic a opera di Coop Centro Italia. L’unico scoglio rimane quello della valutazione di impianto ambientale per la quale, visto che si trova a ridosso del Chiascio, la Regione, sta preparando una Conferenza di servizi. Il passaggio nella Conferenza dei sevizi, però, è inevitabile per rispettare la volontà di tutti gli enti interessati. C’è, comunque, da consideare che quel particolare tratto di fiume è stato già sistemato con barriere antiesondazione che lo rendono sicuro. Questo potrebbe aiutare il progetto a decollare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*