Rapina al Penny di Bastia Umbra con la pistola in pugno

Il colpo intorno all’ora di pranzo. Due giovani si sono impossessati del denaro arraffato da una cassa. Magro bottino ma tanta paura tra i clienti

 
Chiama o scrivi in redazione


La senatrice Bernini al Caccia Village Incontro con gli operatori e Patto per l'Italia

Il colpo intorno all’ora di pranzo. Due giovani si sono impossessati del denaro arraffato da una cassa. Magro bottino ma tanta paura tra i clienti

Rapina al Penny di Bastia Umbra con la pistola in pugno

dal Corriere dell’Umbria
BASTIA UMBRA – (fla.pag.) Una rapina in pieno giorno, di fronte a tanti clienti che magari approfittavano della pausa pranzo, usando una pistola – non è chiaro se giocattolo o meno. Il bottino è di circa 700 euro,
ad agire due giovani, forse stranieri, di circa 30 anni. E’ successo nella tarda mattinata di ieri al Penny Market a Bastia Umbra, quando due ladri – spacciatisi per clienti e messisi pure in fila alle casse – arrivati al dunque hanno minacciato la cassiera con un’arma (non è chiaro se vera o giocattolo; secondo alcune testimonianze, comunque, la pistola sarebbe stata puntata in faccia alla donna all’urlo di “Apri la cassa!”) e, presi quanti più soldi possibili soprattutto in banconote di grosso taglio, si sono dati alla fuga facendo perdere le loro tracce. Immediata la chiamata alle forze dell’ordine, intervenute in massa sul posto: intervenuta la polizia di Stato, agli ordini del vice questore aggiunto Francesca Domenica Di Luca (che guida le indagini), ma anche i carabinieri della compagnia di Assisi guidati dal maggiore Marco Vetrulli e la scientifica per le analisi del caso.

Sequestrate le immagini di video sorveglianza del negozio, che ora saranno passate al vaglio per trovare elementi utili, ma anche quelle dei negozi adiacenti per poter trovare elementi utili a individuare la via di fuga ed eventuali mezzi utilizzati dai ladri.

Ad aiutare le indagini potrebbe essere uno dei particolari notati dai clienti, un giaccone verde indossato da uno dei ladri. Si tratta del terzo colpo in poche settimane a uno dei due Penny Market di Bastia: a novembre un rapinatore solitario, a volto coperto e armato di pistola, aveva rubato l’incasso di una cassa anche qui facendosi aprire il cassetto usando l’arma, mentre poco prima di Natale una banda di ladri aveva fatto saltare la cassa continua con dell’esplosivo: oltre a svegliare tutti i residenti della zona, i ladri, rubati i soldi, si erano dileguati in pochi istanti, lasciando  alle forze dell’ordine e agli uomini della sorveglianza privata un panorama di macerie.

Prima ancora, sempre a dicembre, i ladri avevano preso di mira il bar di Bastiola, forzando la porta che dà sul lato dell’esercizio commerciale e assaltando il cambiamonete delle macchinette portandosi via una slot machine, mentre da Risparmio Casa,in un colpo avvenuto nel novembre del 2017,i malviventi si erano finti clienti e avevano portato via il contenuto della cassa.

Più in generale, quello di ieri è l’ennesimo colpo nell’assisano bastiolo: lo scorso weekend, un paio di furti erano avvenuti a Cannara e anche a Bastia Umbra dove i ladri avevano tentato un colpo nella zona di via Roma. Pochi giorni prima, a Ospedalicchio, ad essere svaligiata era stata la Scai: in quell’occasione  i malviventi avevano rubato quattro escavatori da poco dopo la rapina 40.000 euro l’uno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*