Che fine ha fatto il piano strade 2023 del Comune di Bastia Umbra?

molte strade del nostro comune hanno necessità urgente di essere oggetto di manutenzione straordinaria

Che fine ha fatto il piano strade 2023 del Comune di Bastia Umbra?

Che fine ha fatto il piano strade 2023 del Comune di Bastia Umbra?

Che fine ha fatto – Serve più Democrazia a meno Tecnocrazia. La sicurezza della viabilità, ogni giorno diventa più importante, molte strade del nostro comune hanno necessità urgente di essere oggetto di manutenzione straordinaria, la cosa che mi sorprende è che ancora, non siano state spese le risorse messe a disposizione con il bilancio di
previsione 2023 approvato nei primi giorni di febbraio dello scorso anno.

Una cifra di circa 400mila euro stanziata da oltre 14 mesi non ancora utilizzata a cui si devono aggiungere altri 230mila euro messi a disposizione con il bilancio di previsione 2024. Di solito, si dice che le manutenzioni non si fanno per carenza di risorse, ma in questo caso i soldi ci sono.

Il progetto, realizzato da uno studio tecnico esterno al comune è stato approvato dalla Giunta con delibera 260 a novembre 2023 ed è pubblicato QUI. In particolare, le strade interessate dall’intervento sono le seguenti:

• TRATTO 1: Via Veneto;
• TRATTO 2: Via Firenze;
• TRATTO 3: Via San Rocco;
• TRATTO 4: Via Atene (fraz. San Lorenzo);
• TRATTO 5: Via Sofia (fraz. Cipresso)
• TRATTO 6: Via delle Industrie (Bastia Zona Industriale)

Non so dove si fermino le procedure, ma a me appare incomprensibile che un comune abbia a disposizione 400mila euro da febbraio 2023, per la manutenzione straordinaria delle strade che messa giù semplice, significa sistemare molte strade piene di buche e i lavori (che risultano sempre più urgenti) non partono.

Per non parlare poi degli altri 230mila euro a disposizione dall’approvazione del bilancio 2024. Quando saranno utilizzati? A quanto pare siamo nelle mani della Tecnocrazia, che prende sempre più potere, nonostante i ministri al governo, continuino a proclamare l’avvenuta semplificazione delle procedure per privilegiare la “politica del fare” che deve sostituire quella degli annunci.

Qualcuno, sarebbe bene, spieghi ai cittadini elettori, i motivi per cui pur avendo le risorse a disposizione, la manutenzione straordinaria di molte strade non viene fatta, nonostante il periodo pre-elettorale che dovrebbe essere un forte stimolo a procedere.

Se questo non avviene, il segnale è preoccupante. Forse la Tecnocrazia ha preso il sopravvento
sulla democrazia?

Francesco Fratellini
Coordinatore BASTIA POPOLARE

3 Commenti

  1. Come il progetto del SOTTOPASSAGGIO Ferroviario in via Firenze, non ne parla più nessuna forza politica e nessun candidato Sindaco, ma queste sono le opere impellenti non le “fantasie “ elettorali.

  2. Francesco, sono d’accordo, ma anche come il progetto del SOTTOPASSAGGIO FERROVIARIO in via Firenze, non ne parla più nessuna forza politica e nessun candidato Sindaco, ma queste sono le opere impellenti non le “Tecnorazie/Fantasie” elettorali .
    Grazie

  3. I politici pensano al benessere del proprio Portafoglio e non al benessere dei cittadini

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*