La Rete Donne Antiviolenza celebra l’8 marzo

dal Profilo Facebook di Silvana Lavelli

 

Anche quest’anno arriverà l’8 marzo, verranno celebrate iniziative, commemorate donne cadute a causa di femminicidi e violenza di genere, si svolgeranno convegni, spettacoli, flash mob e interviste, raccolte fondi e mostre. La Rete Donne Antiviolenza onlus di Perugia, un’associazione nata nel 2009 con l’obiettivo di sostenere, accogliere e fornire orientamento a donne che si trovino in difficoltà, promuove attività volte a sensibilizzare nei confronti della violenza di genere allo scopo di contrastarne l’insorgere. Per affrontare questo difficile compito, sottolinea Federica Moretti sostenitrice del progetto, è doveroso affrontare il tema della condizione delle donne sul territorio partendo dall’educazione, in particolare nel mondo della scuola, mettendosi in ascolto delle ragazze e dei ragazzi, dei loro bisogni, dei loro desideri e delle loro paure. Nell’approssimarsi della Giornata internazionale della donna, grazie alla disponibilità del dirigente Carlo Menichini e dei docenti, Silvana Ravelli, volontaria della Rete Donne Antiviolenza, si è approcciata ai ragazzi frequentanti l’Istituto d’Istruzione Superiore “Marco Polo-Ruggero Bonghi”, intervistando nell’arco dell’intera mattinata di ieri giovani di varie età. Ne è emerso un quadro di grande interesse, dove le giovani studentesse hanno dato forma al loro concetto di “felicità” affiancando il verbo “amare” a termini quali ascolto, rispetto, attenzione, valorizzazione e sostegno. Valori su cui riflettere e su cui costruire una nuova cultura della diversità di genere.

Roberta Bistocchi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*