Cimitero di Bastia Umbria, raccolta differenziata dei rifiuti

Nei cimiteri delle frazioni di Costano e Ospedalicchio è attuato lo stesso sistema, ma con l’utilizzo di cassonetti invece dei secchi.

Cimitero di Bastia Umbria, raccolta differenziata dei rifiuti

Cimitero di Bastia Umbria, raccolta differenziata dei rifiuti
BASTIA UMBRA – La raccolta differenziata dei rifiuti è stata estesa ai cimiteri. Al cimitero di Bastia Capoluogo i cittadini, già impegnati con buoni comportamenti a garantire il funzionamento di cassonetti e mastelli per i rifiuti domiciliari, sono chiamati ad un ulteriore  sforzo separando i rifiuti cimiteriali in due contenitori distinti. Un contenitore è dedicato ai “fiori appassiti”, mentre gli altri materiali vanno conferiti nel secchio con la dicitura “rifiuto secco residuo”. Nei cimiteri delle frazioni di Costano e Ospedalicchio è attuato lo stesso sistema, ma con l’utilizzo di cassonetti invece dei secchi.

Recenti fatti di cronaca relativi sempre al cimitero del capoluogo hanno riportato di stringente attualità il tema della sicurezza e della cura dei materiali ornamentali dei loculi. Si fa presente che vanno rispettate le prescrizioni del regolamento di polizia mortuaria, che fa esplicito divieto di depositare oggetti mobili all’interno delle cornici dei loculi, ad iniziare dalle terze file dal basso verso l’alto. Il divieto, oltre a tutelare il decoro del cimitero, intende garantire la sicurezza di coloro che transitano lungo i corridoi delle gallerie. La caduta di oggetti mobili sulle persone sottostanti, infatti, potrebbe avere gravi conseguenze.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*