BASTIA,AL VIA IL FUTURO DELL’AREA FRANCHI, FIRMATA LA CONVENZIONE CON COMUNE

 
Chiama o scrivi in redazione


Convenzionefranchi 1(umbriajournal.com) BASTIA UMBRA – Si stima entro tre mesi l’apertura dell’atteso cantiere nell’area Franchi. Lo scorso 18 ottobre è stata siglata la convenzione urbanistica tra il Comune di Bastia Umbra e la società Central Park, proprietaria dell’area ex officine Franchi, atto dovuto per permettere l’inizio dei lavori di riqualificazione. La firma è stata ufficializzata dall’assessore all’Urbanistica Francesco Fratellini durante il convegno, molto partecipato, tenuto dalla proprietà nell’ambito dell’evento Klimahouse Umbria per presentare il nuovo ecoquartiere previsto nell’area.
L’atto è stato sottoscritto dal presidente della società Romano Peli e dall’architetto Francesca Lanzi del Comune di Bastia Umbra. Erano presenti anche l’assessore all’Urbanistica Francesco Fratellini, il geometra del Comune Lucio Vantaggi e il project manager Gianfranco Ortica.
“Questa firma storica – sottolinea l’assessore Fratellini – porta a termine l’iter amministrativo. Entro tre mesi stimiamo di dare il via alla fase operativa del progetto, che prevede diversi stralci di intervento. Va riconosciuta la lungimiranza della proprietà che ha saputo cogliere le opportunità fornite dal tema della sostenibilità, riuscendo a recuperare le economie necessarie.
Il Sindaco Stefano Ansideri esprime la soddisfazione a nome dell’intera Amministrazione: “Gradino dopo gradino abbiamo raggiunto un traguardo significativo per la città di Bastia Umbra, un percorso che si inserisce in una filosofia più generale dove il rispetto e l’attenzione per l’ambiente è stato messo al primo posto. Adesso è compito degli imprenditori portare avanti con speditezza i lavori, a partire dalla realizzazione delle opere urbanistiche previste, primo fra tutti il sottopasso di via Firenze. La convenzione è un ulteriore elemento concreto con cui intendiamo rispondere agli scettici che hanno dubitato e tentato fino all’ultimo di ostacolare questo progetto così importante per la città”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*