Chi ha autorizzato modifica progetto sottofondo Piazza Mazzini? Forza Italia e Bastia Popolare chiedono garanzie

I consiglieri comunali esprimono preoccupazioni riguardo alle modifiche apportate

Chi ha autorizzato modifica progetto sottofondo Piazza Mazzini?
Forza Italia e Bastia Popolare chiedono garanzie

Chi ha autorizzato – I consiglieri comunali di Forza Italia e Bastia Popolare, Antonio Bagnetti, Franco Possati, Ramon Rustici e Gianluca Ridolfi, hanno sollevato una serie di interrogativi in merito alle recenti modifiche apportate al progetto esecutivo del sottofondo di Piazza Mazzini. Attraverso la presentazione di un Ordine del Giorno, rivolto al Sindaco e alla giunta, chiedono garanzie sulla carrabilità della nuova pavimentazione, in seguito alle variazioni apportate al progetto iniziale.

La questione critica riguarda la mancata demolizione della vecchia soletta in cemento, contrariamente a quanto previsto nel progetto originale. Secondo il progetto iniziale, la soletta doveva essere rimossa e sostituita con un nuovo elemento strutturale in calcestruzzo armato. Tuttavia, durante l’attuazione dei lavori, il direttore dei lavori avrebbe constatato che il sottofondo in cemento rinvenuto dopo la rimozione della vecchia pavimentazione era in buone condizioni. Di conseguenza, la decisione fu quella di rinforzare il sottofondo con un massetto fibrorinforzato spesso almeno di 6 centimetri.

Il consigliere di Forza Italia, Franco Possati, ha sollevato ulteriori preoccupazioni riguardo ai collegamenti trasversali tra la soletta armata esistente e la nuova rete elettrosaldata dei massetti di ripristino. La richiesta di chiarimenti ufficiali è stata avanzata nell’interesse della trasparenza e della condivisione di informazioni con il Consiglio Comunale e i cittadini.

La preoccupazione principale è se il Sindaco e la Giunta fossero a conoscenza e preventivamente informati delle modifiche apportate al progetto approvato. La maggioranza ha sottolineato più volte l’importanza che la piazza fosse carrabile, per evitare futuri inconvenienti o limitazioni al transito di mezzi pesanti in situazioni di emergenza.

I consiglieri esprimono la volontà di non interferire con le scelte tecniche ma sottolineano l’importanza di conoscere se la politica fosse informata sulle modifiche progettuali e se siano state fornite adeguate garanzie sulla qualità del sottofondo, considerando l’investimento significativo e l’aspirazione a una piazza durevole nel tempo.

In conclusione, Forza Italia e Bastia Popolare richiedono rassicurazioni sulla resistenza della pavimentazione al traffico veicolare, cercando di evitare che modifiche non pianificate possano compromettere la carrabilità, soprattutto se si decidesse in futuro la riapertura al transito di automezzi. La richiesta si basa sul presupposto che il progetto esecutivo è stato modificato, e i consiglieri desiderano ottenere chiare garanzie in merito all’integrità strutturale della pavimentazione.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*