Agriumbria 2022, Confagricoltura Umbria propone tre convegni

Approfondimento su tematiche d’interesse per il settore: dalla risorsa irrigua regionale fino ai contoterzisti e alla zootecnia

Fabio rossi Presidente Confagricoltura Umbria

Agriumbria 2022, Confagricoltura Umbria propone tre convegni

Approfondimento su tematiche d’interesse per il settore: dalla risorsa irrigua regionale fino ai contoterzisti e alla zootecnia

Da venerdì 1° aprile a domenica 3 aprile torna, dopo l’anteprima di settembre, l’edizione tradizionale di Agriumbria, mostra nazionale di agricoltura, zootecnia e alimentazione in programma a Umbriafiere di Bastia Umbra. Confagricoltura Umbria sarà presente con un suo stand al padiglione 7, spazio multimediale dove dare conto dei progetti avviati e fornire informazioni utili agli interessati, proponendo inoltre una serie di approfondimenti.


Da ufficio stampa Confagricoltura Umbria


Come da tradizione, infatti, tornano anche i convegni organizzati dall’associazione di categoria su tematiche d’interesse per il settore all’interno delle sale Europa e Maschiella: dalla risorsa irrigua regionale fino ai contoterzisti e alla zootecnia.

Al fine di accedere gratuitamente ad Agriumbria in occasione degli incontri è necessario registrarsi utilizzando il link corrispondente ai tre convegni. L’invito va stampato e consegnato alla “Segreteria Generale – Ingresso Sud” entro l’ora di inizio del convegno (l’accesso alla manifestazione è consentito solo a chi è in possesso del green pass rafforzato, secondo quanto stabilito dall’Ente Fiera).

“Risorsa irrigua regionale, tra emergenza e uso sostenibile”

I convegni si apriranno venerdì 1° aprile alle ore 11 nella sala Europa del centro fieristico, con l’incontro dal titolo “Risorsa irrigua regionale, tra emergenza e uso sostenibile” dedicato al progetto “MIDAR, Modello Innovativo per la Distribuzione dell’Acqua Irrigua” finanziato dal Programma di Sviluppo Rurale per l’Umbria 2014-2020 – Misura 16.

In collaborazione con gli Istituti di ricerca e partners tecnici, verrà illustrato il progetto ed i primi risultati. Verrà presentata la piattaforma sviluppata DSS Irrigazione, il modello di bilancio idrologico adottato per il servizio irriguo in tempo reale e per la stima previsionale che determina il fabbisogno stagionale a livello di singolo appezzamento con gestione massiva dei dati caratteristici (colturali, pedo-idrologici e stazione climatica di riferimento).

Dopo l’introduzione del presidente di Confagricoltura Umbria Fabio Rossi, nonché presidente Gruppo operativo Midar, seguiranno gli interventi di: Agronica group srl, partner del progetto (“Presentazione progetto e primi risultati della piattaforma sviluppata”); Lorenzo Vergni, Dipartimento di scienze agrarie, alimentari e ambientali Unipg – partner scientifico di progetto (“Modellizzazione per la stima del bilancio previsionale da parte del decision maker”); Stefano Anconelli, Cer – canale emiliano romagnolo – partner progetto (“Sviluppo strategie irrigue”); Sara Venturi, Dipartimento ingegneria civile ed ambientale Unipg – partner scientifico di progetto (“Modello per la gestione in tempo reale della rete irrigua”); Stefano Casadei, Dipartimento ingegneria civile ed ambientale Unipg (“Piccoli invasi come risorse per l’emergenza irrigua”).

Le conclusioni saranno affidate a Cristiano Casagrande, direttore Confagricoltura Umbria, e a Roberto Morroni, assessore all’agricoltura Regione Umbria.

Link dove trovare il form per la registrazione:

https://forms.office.com/pages/responsepage.aspx?id=z40fGGAtzESThwbgV2kuHx0s4ZF7Q5NCocnRVzvLFvtUQjNBNzZRRlZCNThUSVdGUUowQTZUUTBIWi4u

“Agricoltura 4.0, la meccanizzazione nei noccioleti

Nel pomeriggio di venerdì 1 aprile, alle ore 14.30 e sempre in sala Europa, si proseguirà con l’incontro dedicato al mondo dei contoterzisti dal titolo “Agricoltura 4.0, la meccanizzazione nei noccioleti”. Si discuterà della moderna agricoltura che richiede una meccanizzazione sempre più dotata di tecnologia. Innovazione, agricoltura di precisione, sicurezza e salvaguardia dell’ambiente sono, infatti, le parole d’ordine per l’attuale settore della meccanizzazione.

Inoltre, per far fronte anche alle esigenze tecniche, richieste alle aziende agricole che hanno usufruito di agevolazioni fiscali “Agricoltura 4.0” verranno illustrati, da CRATIA SRL i servizi dedicati alla precision farming.

Dopo i saluti istituzionali di Sergio Bambagiotti, presidente Contoterzisti Umbria, seguiranno gli interventi di: Guido Fastellini, Topcon; Silvano Capannone, Souto macchine agricole; Nicola Colesanti, Azienda Landini; Iacopo Bianconi, tecnico Proagri; Cratia, servizio di consulenza. A moderare sarà Andrea Stortini, Confagricoltura Umbria.

Link dove trovare il form per la registrazione:

https://forms.office.com/pages/responsepage.aspx?id=z40fGGAtzESThwbgV2kuHx0s4ZF7Q5NCocnRVzvLFvtUNVBCWlhLQ0NURFBGTTRNQTY5TE9VVFVMVC4u

“Zootecnia, le direttrici di sviluppo tra crisi ed opportunità”

Si cambia tema sabato 2 aprile con il focus, alle ore 14.30 in sala Maschiella, sul settore zootecnico: “Zootecnia, le direttrici di sviluppo tra crisi ed opportunità”. La zootecnia è, infatti, una parte essenziale del settore agricolo in termini economici, ambientali, di corretta e piena gestione del territorio rurale.

L’incontro inizia affrontando i temi relativi al miglioramento genetico e accelerazione sul miglioramento delle razze grazie all’introduzione di nuove metodologie di selezione e sarà anche l’occasione per fare il punto sulle nuove associazioni nate in seno a Confagricoltura.

Nello stato di crisi generale che ha colpito molti settori dell’economia e, sicuramente, alcune parti dell’agricoltura, il convegno sarà quindi l’occasione anche per parlare pure dell’importanza del sistema allevatoriale che va sostenuto e rilanciato in tutte le sue espressioni.

Di questo ne parlerà anche il presidente nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti, a cui saranno affidate le conclusioni. L’apertura dei lavori, dopo l’introduzione di Fabio Rossi, presidente Confagricoltura Umbria, sarà affidata agli interventi di Roberto Morroni, assessore all’agricoltura Regione Umbria, Elisabetta Quaini, presidente Frisitali, e Rufo Ruffo, presidente Criboc. La parola poi passerà ai tecnici Fabio Curto, Ponte Vecchio s.s (“Frisitali e criboc, le nuove associazioni per un sistema moderno ed efficiente”); Angelo Frascarelli, Dipartimento di scienze agrarie, alimentari ed ambientali Unipg (“La nuova pac 2023/2027 tra produttività e transizione ecologica”); Gabriele Canali, Scienze agrarie, alimentari ed ambientali Università Cattolica del Sacro Cuore – Piacenza (“Materie prime: scenario di mercato e prospettive”). Modera l’incontro il giornalista Antonello Brughini.

Link dove trovare il form per la registrazione:

https://forms.office.com/pages/responsepage.aspx?id=z40fGGAtzESThwbgV2kuHx0s4ZF7Q5NCocnRVzvLFvtUQkhQWUtOT1QxVUFDQ1VQTkFPSEU1Rko2RS4u

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*