No all’Islam con Magdi Cristiano Allam, Lega a Bastia presenta candidati [Video]

L'iniziativa, che è stata organizzata dalla Lega, ha titolo: "Rischio Islam e difesa dei valori dell’Occidente” L’incontro rappresenta un’imperdibile occasione di approfondimento e conoscenza del tema dell’Islam

 
Chiama o scrivi in redazione


No all'Islam con Magdi Cristiano Allam, Lega a Bastia presenta candidati

No all’Islam con Magdi Cristiano Allam, Lega a Bastia presenta candidati [Video]

di Marcello Migliosi
BASTIA UMBRA – «Se dovessero uccidere la mia libertà, morirà la libertà di tutti noi», lo scrisse, fa le altre cose, Magdi Cristiano Allam, scrittore e giornalista, in una lettera inviata al ministro dell’Interno, Marco Minniti. Il collega, ex “vicedirettore ad personam” del Corriere della Sera e attualmente editorialista de Il Giornale, scrisse al responsabile del Viminale quando vedeva assottigliarsi sempre più la sicurezza sulla sua persona. «C’è sempre qualcuno che mi dice “devi morire“», disse in una intervista a Difesaonline.it. Il giornalista egiziano, sempre in prima linea contro l’Islam, sarà a Bastia Umbra domani lunedì 29 gennaio alle 21 all’auditorium Sant’Angelo, per presentare il suo ultimo libro: “Maometto e il suo Allah”.

L’iniziativa, che è stata organizzata dalla Lega, ha titolo: “Rischio Islam e difesa dei valori dell’Occidente”. Il nuovo libro lo espone ancora di più al pericolo di ritorsioni. È importante che, in accordo con le sue idee oppure no, istituzioni, cittadini e colleghi non lo lascino solo.

Le minacce a Magdi Allam, che non ha bisogno di presentazioni, sono vere, c’è una fatwa che invita i musulmani di tutto il mondo a ucciderlo e questo è avvenuto ben prima che fosse battezzato, la notte di Pasqua del 2008, da Papa Ratzinger, Benedetto XVI.

All’evento, che servirà anche a Magdi per ribadire il “No alle moschee e centri culturali islamici”, parteciperanno il senatore Stefano Candiani, i due consiglieri Regionali, Valerio Manicini ed Emanuele Fiorini, oltre ai referenti territoriali di Assisi e Bastia Umbra, Stefano Pastorelli e Luigi Tardioli.

Quella di domani sera a Bastia Umbra, dato che domani mattina ci sarà la conferenza stampa ufficiale, sarà di fatto la prima uscita dei candidati della Lega alle prossime elezioni politiche del 4 di marzo. Interverranno, infatti, Luca Brizioli, Virginio Caparvi, Riccardo Augusto Marchetti e Donatella Tesei.

L’incontro rappresenta un’imperdibile occasione di approfondimento e conoscenza del tema dell’Islam e si pone come ideale continuazione del percorso iniziato oltre un anno fa dalla Lega al fine di sensibilizzare la popolazione sul tema. Chiara la presa di posizione di Magdi Allam Cristiano che ha più volte ribadito negli incontri di Città di Castello, Umbertide, Marsciano, Passignano e Terni: “le moschee come sono un luogo di radicamento del fondamentalismo islamico, ma soprattutto la verità è che esiste un solo Islam e non è moderato ma portatore di odio e violenza”.

Per quanto riguarda il libro, Magdi è chiaro nella dichiarazione rilasciata a Difesaonli.it. «Il fatto che io abbia scritto il libro, dal titolo “Maometto e il suo Allah” – dice – , pur nella più assoluta attendibilità delle fonti perché io rispetto le fonti ufficiali musulmane, fa emergere un quadro di Maometto fortemente inquietante. Emerge la realtà di un guerriero o meglio, di un predone del deserto, che ha ucciso, che ha combattuto, che ha personalmente sgozzato e decapitato soprattutto gli ebrei. Questo non può che sollevare la rabbia dei musulmani nei miei confronti. E quindi io ho voluto dire allo Stato: “guardate, questo libro, per quelli che ottemperano letteralmente e integralmente a ciò che Allah prescrive nel Corano e a quel che ha detto e ha fatto Maometto, per loro è una sorta di dichiarazione di guerra”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*