Prefetto di Perugia, Gradone, visita il Comune di Bastia Umbra

 
Chiama o scrivi in redazione


Visita istituzionale al Comune di Bastia Umbra del Prefetto Gradone

Prefetto di Perugia, Gradone, visita il Comune di Bastia Umbra

Visita istituzionale al Comune di Bastia Umbra del Prefetto Gradone.

© Protetto da Copyright DMCA

Nella mattinata odierna, S. E. il Prefetto di Perugia Dott. Armando Gradone insediatosi il 27 luglio u.s., è stato in visita al Comune di Bastia Umbra dove è stato accolto dal Sindaco Paola Lungarotti, dai rappresentanti della Giunta e del Consiglio Comunale e dai Comandanti di Polizia Locale, d.ssa Carla Menghella e della locale Stazione dei Carabinieri Maresciallo Gennaro Colella.

Alla presenza dei rappresentanti istituzionali e dei Comandanti di Stazione è stata illustrata dal Sindaco la situazione socio-economica del nostro Comune che dal secondo dopoguerra fino a tutti gli anni novanta del XX° secolo ha conosciuto una forte crescita demografica, urbanistica ed economica, grazie alla presenza di stabilimenti industriali (settori alimentare, del tabacco, metalmeccanico, dell’arredamento ed abbigliamento) e di varie piccole-medie imprese agricole, artigianali e commerciali diventando il Comune dell’Umbria con la più alta densità di popolazione, 778,00 abitanti per kmq con un tessuto economico e produttivo ricco e concentrato; a seguire il Sindaco Lungarotti ha relazionato su quanto si sia messo in campo finora sul tema sicurezza e rafforzamento delle condizioni necessarie per garantire un efficace controllo del territorio.

Il Sindaco ha esternato vivo apprezzamento per la scelta del Prefetto di recarsi sul territorio, per conoscere la realtà locale di Bastia Umbra. Nel corso dell’incontro, che si è svolto in un clima costruttivo e di cordialità, è stato richiamato lo stretto e consolidato rapporto di leale, sinergica collaborazione esistente tra la Prefettura ed il Comune, che consente di operare proficuamente per favorire lo sviluppo del territorio, nonché per il contrasto dei fenomeni di illegalità. In particolare, è stata esaminata la situazione socio-economica locale e sono stati, altresì, affrontati i temi della promozione della legalità e della sicurezza, anche al fine di definire nuove, condivise forme di collaborazione.

Il Prefetto Dott. Armando Gradone ha espresso la volontà di voler collaborare attivamente al fianco dell’Amministrazione Comunale adottando anche mezzi operativi rapidi e che possono accorciare i tempi di risposta. Ha relazionato su quello che sono i dati relativi ai fatti criminosi nel nostro Comune analizzando gli ultimi 5 anni, il dato interessante e confortante è che nel 2019 i reati a Bastia erano notevolmente diminuiti rispetto all’anno precedente (fino al 26% in meno).

Il trend di forte diminuzione si è riconfermato anche per l’anno 2020 (30% in meno rispetto al 2019) anche se quest’ anno che volge al termine non può fare statistica essendo per la quasi totalità paralizzato dall’epidemia “covid-19”. Il Prefetto ha posto l’accento su dati significativi che riguardano i decessi da covid nella nostra regione, se alla data del suo insediamento (luglio u.s.) il dato non superava le 80 unità, oggi il dato è salito a circa 400, con una crescita esponenziale nel mese di novembre. “E’ questo- dice – l’aspetto su cui oggi la sicurezza deve con forza lavorare per far sì che il dato diminuisca e consenta un ritorno alla quasi normalità in tempi più brevi possibili”.

Azioni attivate dal Comune di Bastia Umbra per la sicurezza riguardo all’aumento di presidi per la sicurezza sul territorio, nello specifico:

IL Comune ha partecipato a due bandi:

  • il primo con importo complessivo di euro 102.000, con un co-finanziamento da parte del Comune di 51.000, per installazione di 13 postazioni di ripresa, 3 telecamere lettura targhe, 2 telecamere stand-alone e per il collegamento con il Commissariato di Assisi e la Compagnia dei Carabinieri (validato dalla Prefettura)
  • Il secondo, ammesso a finanziamento, per l’acquisto di un nuovo veicolo allestito ad ufficio mobile per la Polizia Locale del costo complessivo di euro 35.000 con co-finanziamento di 20.800 euro

La Comandante Menghella su indicazione della Giunta ha preparato la determina a contrarre per i servizi di vigilanza e gestione chiavi allarmi
Sempre la Comandante Menghella sta lavorando sulla modifica del regolamento di polizia urbana per ricomprendervi il daspo urbano
Sono in corso i lavori di efficientamento energetico e di incremento dei punti luce nella zona di Cipresso e a seguire nella zona di Bastia 2, la zona che è stata oggetto di furti ripetuti nel periodo post-lockdown

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*