Arrestato 31enne per Spaccio di Hashish a Domicilio a Terni

31enne incensurato, trovato con quantità significative di hashish

Arrestato 31enne per spaccio di hashish a domicilio a Terni

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Terni hanno effettuato un arresto nel contesto dei servizi di prevenzione e contrasto al traffico illecito di stupefacenti. La persona coinvolta è un 31enne originario del Perugino, precedentemente incensurato e domiciliato presso una struttura ricettiva della provincia.

L’intervento è scaturito da segnalazioni ricevute dai cittadini, che hanno notato un autoveicolo sospetto effettuare brevi soste in una zona residenziale del capoluogo. Durante un servizio predisposto per rispondere a queste segnalazioni, i Carabinieri hanno individuato il veicolo in questione, il cui conducente aveva appena fatto salire a bordo un 33enne residente nella zona.

Dopo aver fatto scendere il passeggero, i Carabinieri sono intervenuti, bloccando e identificando entrambi i soggetti. Un’accurata perquisizione è stata effettuata sia sul veicolo del 31enne, un nuovo SUV, sia nelle loro abitazioni. Nel corso di queste operazioni, sono stati rinvenuti 13 pezzi di hashish di varie dimensioni, con un peso totale di quasi 450 grammi, e una somma di oltre 3.700,00 € in contanti, presumibilmente provento dell’attività di spaccio. Il 33enne è stato trovato in possesso di circa 17 grammi della stessa sostanza, appena acquistata, e di un bilancino di precisione. Tutti gli oggetti scoperti sono stati posti sotto sequestro.

Il 31enne è stato arrestato e trattenuto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, nel corso del quale il Giudice ha deliberato l’obbligo di dimora nella provincia di Terni, la permanenza notturna in abitazione e la presentazione alla polizia giudiziaria. Il 33enne è stato deferito in stato di libertà per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio.

L’operazione dimostra l’efficacia delle segnalazioni dei cittadini e la collaborazione tra le forze dell’ordine e la comunità nella lotta al traffico illecito di droga.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*