Expo emergenze: vinti “l’Umbria vuole garantire la massima sicurezza sul lavoro”

 
Chiama o scrivi in redazione


Expo emergenze: vinti “l’umbria vuole garantire la massima sicurezza sul lavoro e trasparenza negli appalti” Una riflessione complessiva sulle politiche innovative ed efficaci per la sicurezza nei cantieri ed il contrasto al lavoro irregolare è stata al centro del dibattito che si è tenuto questa mattina, venerdì 11 aprile, a Bastia Umbra, nell’ambito di Expo Emergenze, la grande fiera biennale nazionale per i professionisti dell’emergenza. “Sicurezza, legalità e trasparenza degli appalti”, sono i temi affrontati dall’ assessore regionale ai lavori pubblici ed alla sicurezza nei cantieri, Stefano Vinti, insieme ad Alberto Merini e Patrizia Macaluso,

dirigenti della Regione Umbria, Luigi Damiano della Direzione regionale del Lavoro, Salvatore Bartolucci della Cassa Edile, Guido Perosino, presidente della società Quadrilatero Marche-Umbria s.p.a, Mario Bravi segretario regionale della CGIL e Laura Cesarini dell’ANCI. “Stiamo vivendo una fase di profonda trasformazione delle normative sugli appalti a livello nazionale e comunitario, ha affermato l’assessore Vinti, che si sovrappone con l’aggiornamento normativo che stanno portando avanti le Regioni. L’Umbria, ha aggiunto Vinti, ha operato in questi anni ricercando sempre una legislazione innovativa riguardo ai temi della sicurezza del lavoro e della trasparenza degli appalti. Ne sono due esempi la legge regionale sui lavori pubblici del 2010 e la conseguente applicazione normativa che riguarda il divieto di ribasso d’asta sul costo della manodopera e degli interventi per la sicurezza nel lavoro. E’ stata la prima normativa del genere approvata in Italia. Abbiamo voluto inserire insomma che i “costi del lavoro” devono essere congrui rispetto ai lavori da affidare, per impedire l’impiego dei lavoratori in nero e per garantire la sicurezza dei lavoratori stessi. La normativa regionale, in altre parole, ha continuato l’assessore, è fortemente caratterizzata a salvaguardia della sicurezza e della dignità del lavoro e della trasparenza degli appalti”. L’assessore Vinti ha infine annunciato la prossima definizione della normativa che prevede l’istituzione dell’elenco delle imprese per le procedure negoziate degli appalti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*