Bastia, l’amministrazione Lungarotti continua nel solco di Ansideri


Scrivi in redazione

Bastia, l’amministrazione Lungarotti continua nel solco di Ansideri

Il Movimento 5 Stelle di Bastia Umbra valuta alquanto negativamente i temi discussi e votati nel consiglio comunale di lunedì 30 settembre. La portavoce consigliere pentastellata ha concentrato l’attenzione sull’analisi del bilancio consolidato 2018, atto che riunisce i dati del bilancio dell’ente con i risultati delle società partecipate dal nostro Comune.
Unitamente agli altri consiglieri di minoranza ha rilevato l’assenza della relazione del collegio dei revisori dei conti, documento obbligatorio che avrebbe consentito un esame più circostanziato del bilancio. Il consigliere Laura Servi ha inoltre avanzato le proprie perplessità circa la partecipazione del Comune nella società Umbria Digitale che, pur costituendo una voce pressoché irrilevante nello stato patrimoniale del Comune, rappresenta un contributo alla gestione dei servizi digitali quali la piattaforma dei pagamenti PA ed il DIGIPASS situato a Santa Maria degli Angeli che apportano scarsi vantaggi alla nostra comunità.
Il bilancio consolidato è stato comunque approvato dalla maggioranza civica in quanto ritenuto un mero atto dovuto sotto il profilo tecnico. La maggioranza di Paola Lungarotti approvandolo continua di fatto la gestione amministrativa di Ansideri e proclama orgogliosamente di essere un’amministrazione di centro destra, confermata dalla recente volontà popolare, come se tutti coloro che hanno votato per il cambiamento, non debbano essere tenuti in considerazione.
In merito al secondo punto in discussione, relativo alle linee programmatiche, la portavoce Laura Servi nella dichiarazione di voto contrario ha denunciato che esse vanno poco oltre a quelle che sono le buone intenzioni dichiarate nel programma elettorale della coalizione di centro destra.
Dalla lettura di tali linee, traspare una buona dose di retorica ed un’idea complessiva della città senza la necessaria capacità di guardare in prospettiva, base essenziale per una buona Amministrazione. Coerenti con quanto fatto nella precedente consiliatura e con i principi del Movimento 5 Stelle, chiederemo impegni specifici all’amministrazione sulla partecipazione dei cittadini e sull’ambiente.
Ci auguriamo che queste linee programmatiche siano state solo “l’antipasto” e che l’Amministrazione produca a breve un documento più concreto e di largo respiro. Il Movimento 5 Stelle rinnova il suo impegno a portare contributi costruttivi, come sempre nell’interesse esclusivo della collettività

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*