Esercitazione della Protezione civile, coinvolti oltre trecento volontari

 
Chiama o scrivi in redazione


Esercitazione della Protezione civile, coinvolti oltre trecento volontari

dalla Nazione Umbria
Esercitazione della Protezione civile, coinvolti oltre trecento volontari
BASTIA IN ARRIVO DA TUTTA LA REGIONE BASTIA UMBRA – ENTRA nel vivo l’esercitazione della Protezione civile iniziata ieri nel campo base Scout XXV Aprile. Già ieri di prima mattina l’allestimento del campo, poi il trasferimento in Comune per l’attivazione del Coc (Centro operativo comunale) con l’intervento sei tecnici comunali. Alle 10, come previsto, è iniziata l’evacuazione della scuola del quartiere XXV Aprile, con impiego dei volontari Prociv.

«L’esercitazione vede coinvolti molti volontari, circa 300 – spiega il coordinatore del Gruppo comunale ingegner Roberto Raspa – provenienti da tutta l’Umbria. Sono presenti anche due delegazioni da fuori regione: una da Monza e l’altra dalla provincia di Treviso.

NON AVREBBE senso se questa esercitazione fosse riservata ai volontari della protezione civile, ma assume un significato importante il coinvolgimento delle istituzioni e della cittadinanza». Oggi è il giorno centrale, con un programma di straordinario impegno: nella mattinata l’esercitazione affronterà il problemi dei rischi idrogeologici con una simulazione sul fiume Chiascio alla quale prenderanno parte i Vigili del Fuoco di Perugia.

Nel pomeriggio la parte straordinaria del programma che vedrà coinvolta la cittadinanza. Le squadre, che effettuano varie attività sul territorio, interverranno in cinque centri sociali, alla presenza dei cittadini, e qui saranno testate le aree di attesa e di accoglienza per la popolazione. Domani la cerimonia conclusiva e lo smontaggio del Campo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*