Catia Degli Esposti e le sue liste a Ospedalicchio, squadra vincente

Catia Degli Esposti e le sue liste a Ospedalicchio, squadra vincente

Catia Degli Esposti e le sue liste a Ospedalicchio, squadra vincente. Ospedalicchio è una frazione vivace e con molte iniziative create dai suoi giovani. Un circolo culturale e l’interessante biblioteca autogestita ormai da oltre un decennio, costituiscono i punti di richiamo per una socializzazione di buona qualità. A qualcuno del paese dispiace che in vari cartelloni pubblicitari si legga che tale centro sia chiamato “località di Ospedalicchio”, una diminuzione della sua antica storia, che è quella di un “paese”, non di un luogo indefinito.

L’hanno fatto notare alcuni cittadini durante la riunione elettorale del candidato sindaco Catia Degli Esposti, dove quel sano spirito campanilistico è tornato manifestarsi quando si è cominciato a parlare dei problemi della frazione.
Catia Degli Esposti ha esordito elencando le opere da lei realizzate nella frazione come assessore ai lavori pubblici, fino a quando non gli è stata tolta la delega dal sindaco Ansideri: il verde in via Morandi, la sistemazione di strade attese da tempo, la riqualificazione dell’impianto sportivo di Ospedalicchio. Tra le cose che restano da affrontare, ha ricordato la candidata sindaco, vi è sicuramente, il progetto complessivo della piazza principale, non realizzabile, però, senza creare un parcheggio.

LEGGI ANCHE: Anas, riaperto lo svincolo a Ospedalicchio, dopo 1 maggio altri lavori stesso tratto

«Parlo da persona che può entrare nel vivo dei problemi amministrativi. Quando la gente viene ad ascoltarmi, sa di avere davanti chi è in grado di penetrare nel merito delle questioni, in modo concreto, a prescindere che poi esse siano state o no risolte. Si poteva fare di più in termini di manutenzione ma le risorse a questo destinate sono state insufficienti. Anche la mancata adozione del Piano regolatore dopo quasi dieci anni di lavori preparatori, ha causato immobilismo e dilazione a tempi futuri, quindi incertezze tra la popolazione e stallo nell’esecuzione dei progetti, che dovrebbero essere invece sempre pronti e a disposizione, per essere utilizzati non appena si presentino le occasioni di finanziamenti da parte di Ministeri, Regione, Fondi Ue ecc. Continuare la linea dell’assessore all’urbanistica? Assolutamente no», ha categoricamente escluso Degli Esposti.

Sono poi seguiti gli interventi di Fabrizia Renzini per la lista Insieme per Bastia. Il consigliere ha evidenziato il problema riguardante la sicurezza delle strade e delle persone, richiamando ancora la necessità di dover procedere con azioni di sfratto verso quelle persone morose che illegalmente detengono abitazioni da anni e che, stando a quanto si vede dentro, non sono certamente catalogabili tra le famiglie indigenti. Per la Renzini c’è anche da dire che il corpo dei vigili urbani, a Bastia, è sotto organico. Luca Livieri, candidato di Ospedalicchio per la Lega di Salvini, ha parlato di squadra coesa, pronta a governare, che vincerà le elezioni perché in grado, per esperienza e capacità amministrative, di operare in sintonia con quanto si aspettano concretamente i cittadini , senza perdersi in parole vuote e cullandosi su una visione velleitaria delle cose.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*