Presentati i candidati delle tre liste a sostegno di Catia Degli Esposti sindaco


Scrivi in redazione

Presentati i candidati delle tre liste a sostegno di Catia Degli Esposti sindaco

Presentati i candidati delle tre liste a sostegno di Catia Degli Esposti sindaco

«L’unico centrodestra di Bastia è raccolto in questa sala. E’ quello al traino della Lega di Salvini, che ha il candidato sindaco in Catia Degli Esposti e tre liste a suo sostegno. Noi non abbiamo spaccato il centrodestra a Bastia, sono gli altri che non ci hanno permesso di parlare, dicendo di non conoscere nessun rappresentante della Lega, quando già in Consiglio regionale sedevano due consiglieri. E altri dirigenti erano a disposizione se si voleva costruire l’alleanza». Il segretario regionale della Lega, on. Virginio Caparvi, ha ribadito chiaramente il percorso che ha portato alla candidatura di Catia Degli Esposti a sindaco di Bastia Umbra. E l’ha fatto di fronte alle tante persone che si sono ritrovate nella Sala delle Monache dove sono state presentate le tre liste della coalizione: Lega, Insieme per Bastia e Degli Esposti Sindaco.

Molti i rappresentanti della Lega nelle varie istituzioni. Un partito in forte ascesa ovunque e che si candida apertamente, come ha annunciato Matteo Salvini, ad esprimere il prossimo presidente della Regione Umbria.

Con Caparvi, gli altri parlamentari leghisti, il senatore Simone Pillon (“abbiamo finalmente l’occasione di ridare un cuore a quell’Europa dei popoli trasformata in un’Europa delle lobby”), l’on. Riccardo Augusto Marchetti (“la Lega ha mantenuto tutto ciò che aveva promesso, con la legge sulla legittima difesa, con lo stop al business dell’immigrazione clandestina”).

La Lega punta con decisione alle amministrative in Umbria ed in particolare a Bastia, dunque, ma anche alle europee. Chiedendo ai bastioli di dare fiducia a due candidati: il segretario comprensoriale Stefano Pastorelli e Francesca Peppucci.

A sostenere i candidati alle europee e la candidata sindaco di Bastia, Catia Degli Esposti, anche molti esponenti locali, come il consigliere provinciale Marcello Rigucci ed il consigliere regionale Valerio Mancini.

La presentazione delle liste

Con orgoglio e con tanto entusiasmo sono state quindi presentati tutti i componenti delle tre liste della coalizione, stati chiamati uno ad uno da ciascuno dai rispettivi capolista, che hanno anche brevemente illustrato il senso della propria partecipazione a questa tornata elettorale.

Fabrizia Renzini, capolista di “Insieme per Bastia”, ha invitato tutti a credere in una Bastia che recuperi una sua dignità (“era il fiore all’occhiello dell’Umbria”), una fisionomia di comunità laboriosa che undici anni di crisi economica nazionale hanno offuscato. Ispirandosi a valori concreti quali la sicurezza, la trasparenza, il lavoro della sua gente che ha un passato permeato di voglia di lavorare, di intraprendere, di migliorare, di innovare, di stare vicino ai figli, ai genitori, in un rapporto scambievole, solidale e ottimista verso il futuro.

Davide Simonelli (lista “Degli Esposti Sindaco”) ha ricordato i fatti che hanno portato all’attuale assetto nella competizione elettorale a Bastia. Le ragioni politiche (con l’operazione finalizzata ad escludere la Lega) e quelle programmatiche (quel “pensiero unico che ha governato Bastia”, con protagonisti Ansideri e Fratellini ed al quale Catia Degli Esposti si è opposta). “Gli altri candidati sindaco – ha sottolineato – hanno zero minuti in Consiglio comunale. L’unica persona che ha esperienza e competenza è Catia Degli Esposti. E non ci si può improvvisare sindaco di una città complessa come Bastia”.

Innovazione, lavoro e sicurezza sono le tre parole d’ordine indicate da Luca Livieri. “Dobbiamo costruire una città per i nostri figli – ha detto – altrimenti il rischio è quello di ritrovarci una città dormitorio”.

La candidata sindaco Catia Degli Esposti

“Accanto a me ci sono persone con esperienza politica, ma anche nuove, che hanno l’obiettivo di operare con buon senso, coraggio, realismo, verso mete concrete” ha esordito Catia Degli Esposti. Che ha integrato gli interventi di quanti l’hanno preceduta nell’illustrare il programma ambizioso e coraggioso della coalizione. Con progetti lungimiranti e realizzabili, non un libro dei sogni.

Ed a questo proposito ha citato il progetto per il nuovo Palasport di Bastia. “Ci hanno criticato – ha detto – dicendo che è troppo grande per Bastia. Io ho risposto che è un’opera grande per Bastia. Un’opera sostenibile, per la quale abbiamo predisposto anche il piano di fattibilità”.

Ascolto, condivisione, trasparenza e coraggio nel dare le risposte che alla città servono sono i principi su cui si sono ritrovate le tre liste della coalizione, ha ricordato la candidata sindaco. Aggiungendo che per amministrare una città come Bastia, senza limitarsi all’ordinario, serve un’adeguata programmazione. “Progettazioni – ha sottolineato – che siano realizzabili”.

Fondamentale sarà la predisposizione del nuovo Piano Regolatore (uno dei punti dove l’amministrazione Ansideri “ha disatteso le aspettative”) per adeguare lo sviluppo del territorio a com’è oggi Bastia. Anche nelle sue frazioni, per le quali sarà affidata una specifica delega. Con progetti qualificanti per Costano (ristrutturazione dell’ex Mattatoio come sede del Museo della Porchetta, la creazione di un’area attrezzata, la sala concerti nella scuola di musica); Ospedalicchio, con la ridefinizione della piazza centrale.

Progetti sui quali le tre liste che sostengono Catia Degli Esposti a sindaco sono fortemente motivati e impegnati. Con donne e uomini di esperienza, ma anche con l’entusiasmo di tanti giovani, categoria che Catia Degli Esposti ha detto di voler concretamente valorizzare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*