Pd Bastia, grave mancanza nella notifica delle contravvenzioni

Pd Bastia, capogruppo, sindaco non scarichi responsabilità su altri

Pd Bastia, grave mancanza nella notifica delle contravvenzioni

Apprendiamo dalla stampa che l’amministrazione comunale di Bastia Umbra ha omesso la notifica di dozzine di multe. Un danno per le casse comunali, su cui val la pena di riflettere. Perché d’accordo che qualcuno dagli uffici è stato negligente, ma altrettanto vale per la politica, l’assessore che guida il comparto, che non ha controllato o malgovernato gli uffici, Ansideri e la Lungarotti si fermano alle promesse elettorali, poi nei fatti è immobile.

Ci teniamo a ricordare, qualora qualcuno fosse distratto o cercasse di distrarre, che negli ultimi 10 anni di governo del Sindaco Ansideri, la delega ai vigili  urbani – ufficio addetto alla notifica – è stata affidata all’ex assessore Catia Degli Esposti, attuale candidata della Lega, fuoriuscita dalla giunta tanto per i demeriti quanto per l’incrinarsi della relazioni personali con un sindaco che aveva scelto un’altra delfina al suo posto, tradendo quello che sembrava essere un patto già deciso da tempo per portare Degli Esposti a guidare l’eredità di Ansideri. Degli Esposti che poi non s’è fatta sfuggire l’occasione di farsi candidare, accettando di prestare il proprio nome al servizio del populismo qualunquista gridato dalla Lega.

Ma ecco qui l’aspetto più curioso della vicenda. Fin quando Degli Esposti è stata in giunta, ci si è guardati bene dall’interno di denunciare il malfatto. Ovviamente. Questione innescata con orologeria pre-pasquale, da consumare con capocollo e uovo sulle tavole bastiole, e su cui l’amministrazione fa la figura codarda di chi scopre le corte finora celate con dolo e capziosità, incolpando solo una parte di una realtà collegiale.

Ansideri, con la sua delfina Lungarotti e il suo scudiero ambizioso Fratellini, ingaggiano il duello a distanza contro Degli Esposti, ma mettono in luce un malgoverno di cui sono tutti corresponsabili. La leghista diventa agnello sacrificale da dare in pasto ai bastioli per paure elettorali. Ma i cittadini di Bastia, non sono così stupidi da farsi ingannare davanti ai fatti. La Giunta è emanazione del Sindaco, che ne è politicamente responsabile anche degli errori dei singoli.

dal Gruppo Consiliare Partito Democratico e Unione Comunale Partito Democratico Bastia Umbra

1 Commento

  1. La Lega ” stende un velo pietoso ” sulla Vs. coalizione.
    Voi per non essere da meno, rispedite al mittente tirando palate di fango per una storia che coinvolge un ex assessore, tirata fuori dal cassetto con tempismo perfetto, nell’imminenza del voto.
    Qsto modo di fare politica, non solo è preistorico, ma fastidioso.
    Nessun dubbio sulla sua veridicità,è la modalità di proporla che è tendenziosa, strumentale.
    Non c’è proprio niente di meglio ?
    Ad oggi, avessi letto una , che dico una….proposta, progetto,concreto e realizzabile, necessario per i tanti problemi che Bastia ha.
    Modalità di esecuzione, risorse da reperire, …come, e da chi.
    Concretamente, non generalizzando finendo sempre per fare un elenco infinito di cose inattuabili.
    Questo da ogni coalizione in campo, più o meno.
    Voltare pagina, questo serve realmente.
    Il tempo c’è ancora, per le persone e le loro reali capacità, nutro fondati dubbi, ma altrettanto radicata speranza.
    Anche se io sono solo un inutile sognatore,di cui- a sentir bene- Bastia non ha proprio bisogno.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*