Ponte di Bastiola, PD, continua la raccolta delle firme

Continuerà l'impegno del PD per cercare di mantenere alta l'attenzione

Ponte sul Tescio, approvato il progetto esecutivo per la ristrutturazione

Ponte di Bastiola, PD, continua la raccolta delle firme

BASTIA UMBRA – “Soddisfazione per il primo incontro organizzato presso il Ponte di Bastiola per la raccolta firme” così il Segretario del Partito Democratico Giulietti sull’iniziativa organizzata lo scorso sabato.

“Continuerà l’impegno del PD per cercare di mantenere alta l’attenzione su un problema sentito da molti cittadini, su cui l’Amministrazione bastiola continua a fare orecchie da mercante.  In questi 15 mesi” – continua Giulietti – “abbiamo sollecitato più volte l’Amministrazione sia come partito che come gruppo consiliare a trovare e proporre soluzioni serie, ma nessuna risposta è pervenuta e intanto i cittadini e i commercianti sono sempre più esasperati.

Continueremo quindi” – chiude il Segretario – “a chiedere all’Amministrazione serie soluzioni ai problemi di viabilità, inquinamento e traffico che interessano non solo la zona del Ponte di Bastiola ma molte altre aree della città.

In questi anni le scelte dell’Amministrazione Ansideri hanno trasformato la viabilità di Bastia in una ridicola gincana dove a rimetterci sono solo i cittadini e le attività commerciali: una rotatoria da 700.00 euro per avere di nuovo i semafori in via Roma, la chiusura dello svincolo di Santa Lucia e adesso il Ponte di Bastiola, solo per ricordarne alcune.

Serve urgentemente un Piano della Viabilità e del Traffico che affronti in modo organico e strutturato le varie diffuse criticità di Bastia”.

Ricordiamo che il prossimo appuntamento per la raccolta firme è giovedì 25 alle ore 21.00 presso il centro sociale in piazza a Bastiola, dove è stata organizzata un’assemblea pubblica.
Inoltre durante la settimana la sezione di Piazza Mazzini resterà aperta dalle 18.30 alle 19.30 per la raccolta firme.
Vi invitiamo quindi a partecipare numerosi e a firmare per sensibilizzare l’Amministrazione comunale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*