Bastia Foligno, scontri tra tifosi, un ferito

 
Chiama o scrivi in redazione


di Marcello Migliosi
BASTIA UMBRA – Scontri, con un ferito, tra tifosi nel dopo partita partita Bastia Foligno, vinta dai “Falchetti” per uno a zero. Vecchi rancori, mai sopiti tra le opposte tifoserie, sono esplosi in una furiosa rissa scoppiata davanti al comunale di Bastia Umbra. Sassate, sprangate, petardi e cazzotti, il tutto consumato tra il fuggi fuggi generale di madri, padri e bambini accorsi allo stadio per festeggiare il novantesimo anniversario dell ‘Ac Bastia.

© Protetto da Copyright DMCA

Festa macchiata di sangue perché nello scontro, per altro impari in quanto i tifosi del Bastia erano meno di una decina, contro i venti ultras del Foligno.

Armati di spranghe, catene e sassi, hanno messo a ferro e fuoco il piazzale. Uno dei tifosi del Foligno, pare, si scivolato battendo violentemente la testa. Nel frattempo, da dentro lo stadio, sono cominciati ad uscire Carabinieri, Agenti del Commissariato di Assisi e quelli della Scientifica.

All’interno dello stadio c’erano anche i sanitari del 118, con autoambulanza. Sul posto, poi, di mezzi di soccorso ne sono arrivati tre. Uno di questi ha caricato il ferito e lo ha trasportato in ospedale, al Santa Maria della Misericordia, vista la gravità della ferita.

“Il tifoso del Foligno – fa sapere Mario Mariano, ufficio stampa Santa Maria della Misericordia – è cosciente, anche se non ricorda nulla ed è entrato in codice rosso”. Sul posto anche l’ispettore Walter Stoppini, del commissariato di Assisi.

Nel frattempo, da quanto si apprende da fonti non ufficiali, sembra che di feriti ce ne siano due, uno di questi sembra sia del Bastia. Pieno di sangue in volto sarebbe rientrato di gran carriera verso gli spogliatoi dello stadio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*