Bastia Umbra, lettera aperta alla giunta comunale ed in particolare all’Assessore Renzini

 
Chiama o scrivi in redazione


Assessore Fabrizia RENZINI

Qui di seguito riportata una lettera inviata dal PD di Bastia Umbra alla giunta comunale ed in particolar modo all’assessore Renzini :

“Seguendo la nota trasmissione “Le iene” abbiamo assistito alla inchiesta sui check speed. Ci sembra che la situazione illustrata in quella trasmissione sia identica alla fattispecie bastiola: dove risulterebbe che l’installazione dei contenitori di plastica per il controllo della velocità di vari colori vengono pagati dalla Pubblica Amministrazione con una cifra di circa 2.500 euro ciascuno e che per l’effettivo uso sanzionatorio si renda obbligatoria la presenza dei vigili.

Noi vorremmo sapere: 1) che tipo di gara pubblica è stata fatta per l’installazione di tali strumenti; 2) se l’Amministrazione comunale era a conoscenza che sono strumenti non autorizzati dal Ministero dei Trasporti; 3) se risultava all’Amministrazione che l’acquisto sul libero mercato è inferiore di circa 10 volte il prezzo pagato.

La segreteria del PD di Bastia chiede di sapere che senso ha fare quest’ulteriore enorme investimento – che non sostituisce la presenza dei vigili urbani – quando il Corpo di Bastia è già dotato di strumenti idonei per il controllo e l’eventuale sanzione per il non rispetto dei limiti di velocità.”

3 Commenti

  1. Ringrazio Gianluca Ridolfi per aver “riesumato” due articoli di giornale che mostrano a chiare lettere la datata volontà del PD e dell’opposizione in genere di voler adottare, come molti Comuni limitrofi, i dissuasori di velocità che proprio di recente l’Amministrazione Ansideri, nella mia persona, ha provveduto ad installare nel Comune di Bastia.. A breve uscirà un comunicato stampa con cui relazionerò dettagliatamente su quanto richiesto dal PD al fine di fare chiarezza sulla questione e rispondere soprattutto ai Cittadini di Bastia in ordine alle motivazioni della nostra scelta. Nel frattempo, ricordo che lunedì 31 marzo, dalle ore 8.30 in poi, saremo alla Scuola Media Colomba Antonietti di Bastia con un’equipe di psicologi che apriranno un dibattito/ confronto sul tema della sicurezza stradale con gli alunni delle classi terze che presto si accingeranno alla guida dei ciclomotori. Tutto questo nell’ambito del progetto “Noi Sicuri” che ha prevalentemente scopo educativo e non sanzionatorio. Resto comunque a disposizione di chi vorrà rivolgersi a me per ulteriori chiarimenti ed approfondimenti. Cordialmente. Fabrizia Renzini – Assessore alla Sicurezza e Viabilità del Comune di Bastia Umbra

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*