Volley, Buona partita del Bastia Umbra ma vince Chiusi

 
Chiama o scrivi in redazione


CHIUSI (SI) – Lo scontro che apre la stagione è subito un match contro una delle pretendenti al vertice e per la matricola Bastia Volley non c’è nulla da fare.

© Protetto da Copyright DMCA

Ci hanno provato le biancoazzurre ad impensierire la quotata Mb Immobiliare Chiusi, e ci erano anche riuscite andando a vincere la prima frazione di gioco ma nel prosieguo le cose buone ed i momenti di pausa si sono alternati ed hanno lasciato campo alle padrone di casa.
La squadra toscana, favorita dal pronostico, mantiene le aspettative, gioca meglio e rende vani gli sforzi delle biancoazzurre che non riescono ad esprimere appieno il loro potenziale.

La partenza della gara è equilibrata con la formazione bastiola che è attenta in tutti i fondamentali, Bucciarelli manda regolarmente a segno le proprie attaccanti e per le rivali le cose si complicano. Buona la ricezione di Ercolani e compagne che sul filo di lana mandano in archivio a proprio favore il parziale.

Al rientro in campo le chiusine hanno un altro piglio e si portano subito avanti, le ospiti cercano di reagire ma contestualmente cresce la loro percentuale di errore ed il confronto torna in parità.

Nel terzo parziale l’avvio è equilibrato, la ricezione bastiola funziona ma la più esperta formazione avversaria riesce a conquistare alcuni punti di vantaggio. Le schiacciatrici del Bastia Umbra cercano di favorire il recupero ma non riescono ad invertire l’andamento del parziale.

Quarto set equilibrato nella fase iniziale poi di nuovo le locali fanno l’andatura, la ricezione assiste le ragazze di coach Berrettoni ma in attacco c’è qualche errore di troppo e Chiusi incassa proprio il parziale e l’intero bottino.
Ha pagato un pizzico di inesperienza il Bastia Volley che però non ha assolutamente sfigurato lasciando l’impressione di possedere un buon potenziale da sfruttare meglio nel seguito del campionato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*